Grillo Parlante by Ivan Ingrilli

Libertà Di Scelta Per La Propria Salute

Libertà Di Scelta Per La Propria Salute

Grillo Parlante

Informazioni on-line

Site Map

Ambiente

Dietro AIDS e SARS

Globalizzazione e lobbying

Liberta' di cura

Medicine Naturali e Alternative

Personaggi e Tecnologie

Veleni chimici farmaceutici

Zen&art


Archivio articoli

 

Cosa leggo, link, collaborazioni:

  GIU' LE MANI DAI BAMBINI!
  Dr. L. Pauling Therapy
  The cure for Heart disease
  Ring Salute Mentale
  Dr. Joseph Mercola
  Natural Therapies for Chronic Illness
  Bolen Report
  Progetto MEG
  Complessita'
  Cancure.org
  Medicinenon
  VIVISECTION STOP
  AEPSI
  Oss. Ita. Salute Mentale
  Psicodiessea
  Naturmedica
  Vaccinetwork
  Federazione Comilva
  Mental Healt Project
  Rocco Manzi e Tiziana Maselli
  Shirley's Cafe
  La Nuova Medicina del Dr. Ryke Geerd Hamer
  European Consumers
  Thedoctorwithin
  Living Nutrition Magazine
  Institute for Science in Society
  Free Yurko Project
  NO MORE FAKE NEWS
  Un Sacco di Canapa
  Wikipedia - free encyclopedia
  Domenico De Simone
  Open Economy
  Afimo
  PR WATCH ! ! !
  Doctoryourself
  Informationguerrilla
  Nuovi Mondi Media
  Antipredazione Organi
  SUMERIA
  Consumers for health choice
  The health freedom movement
  STOP Codex Alimentarius
  The International Council for Health Freedom
  The Coalition for Natural Health
  Citizen Voice
  National Health Federation
  MayDay
  Dr. Anthony Rees
  CBG Network
  A Capo!
  Disinformazione
  Friends of Freedom
  Voglia di Terra
  Genitori contro autismo
  Safe minds
  Dr. Breggin
  Polaris Institute
  WHALE
  Rex Research
Dr. Rath
Horowitz
Hulda Clark
Life Extension
Lawrence Lessig
Howard Rheingold
Nexus Magazine:
La Leva di Archimede
VirusMyth
La Cosmica
SARS
What Really Happened

 

Communication Agents:

 


Settembre 19, 2003

Inconscio: cosi' fuori come dentro

 

 

Categories
COME TI RACCONTO LO INCONSCIO

Se vuoi formare il mosaico devi raccogliere i pezzi, per dare forma alla tua individualità, altrimenti non sarai formato, ma semplicemente una personalità che vaga un po' di qua e un po' di là.

Se vuoi sapere dove sta il più grande contenitore di dati e informazioni, non girar tanto in tondo, perché questo, forse, senza sorpresa, in parte, sei proprio tu. Perché tu possa immaginare quanto funzioni questa struttura ti basterà pensare al tuo computer e ai dati che laboriosamente hai inserito. Sappi che il tuo inconscio lo sa ben bene prima ancor di te e non solo, pure gli oggetti, libri e cose che stanno nella tua stanza intorno a te. Questo è quello che chiamerai: INCONSCIO PERSONALE. E' l'IO che poi cerca, come fai tu con il tuo computer. Prova poi a unir tutti i computer di questa terra in un unico computer e avrai così: L'INCONSCIO COLLETTIVO. E come se non bastasse da qualche parte c'è un cervellone che contiene tutto questo, e che poi tutto ciò è a sua volta la più piccola cosa, rispetto a quell'immensità di signor computer che ha per nome Akasha. Poi, al di sopra di tutto vi è il SE', ma questo è tutta un'altra cosa, perché non è più un computer, ma veramente assai di più; parleremo anche di questo, ma in un'altra cordata, perché guarda caso è lo padrone del computer; del tuo, del collettivo e pure dell'Akasha. E se per onor del grande Trismegisto che ha ben detto "così in alto, così in basso", mi permetto nella circostanza di aggiungere per la mia veduta "così in fori, così in dentro". Ciò che vedi fori con i tuoi occhi attorno a te sul piano sociale, economico, politico, religioso, è esattamente ciò che avviene dentro di te. Tutto è in movimento; è un universo che si agita, che scalpita in un continuo andirivieni di fatti e accadimenti; non ti sorprendere allora se a volte il tuo umore si trova improvvisamente alle stelle o improvvisamente a terra senza ragione alcuna; stattene pur tranquillo perché la ragione c'è; molti dicono: 'nulla vien per caso', ma non sanno che poi alla fine è proprio così e diversamente non lo potrebbe essere, a meno che non ti illumini, il che vorrà dire cacciar da te li demoni; acquietare la tua ombra, armonizzare lo tuo potere; eliminare ancor prima di tutto da te li blocchi, elevare la tua coscienza nello studiar la conoscenza. Ma, porca miseria, mi dirai allora tu; non è che sia proprio 'na cosa da poco; ecco perché ti dico, vedi tutto questo come un gioco, il grande gioco della vita; lascia perdere lo scopone e la roulette se vuoi vivere la grande emozione; ascolta l'inventore che ti chiama da lassù, e chiamalo se vuoi Dio, Architetto, l'Assoluto, il Grande Padre e per essere moderni, la Totalità. Questa è l'unica scorciatoia, a scansare la virtude e conoscenza, te rimarrai per karma e nel giro della Ruota a startene sempre lì nel monologo della tua Ombra. Ti propongo allora di seguirmi con lo mio insegnamento (spero non solo il mio), che deve rimanere per questo solo un esempio, e se ci starai attento, avrai un atteggiamento più sereno ai fatti della vita, sia per ciò che avvien da fori e ciò che avvien da dentro.

Thomas Cole | Expulsion - Moon and Firelight
c.1828; Oil on canvas; Thyssen-Bornemisza Museum, Madrid; 91.3 x 121.9 cm.
Dico sempre a chi mi segue, e siete veramente tanti, di non perdere mai come ricordavo prima, il senso de lo gioco, perché il gioco è la carica del bambino, e se guardi bene non è mai stanco, e quando gioca fa pure sul serio e con impegno, magari quell'impegno lo avessero pure i grandi, che nel pensare di essere SERI, sono invece acidosi, permalosi e a volte, pur anche ringhiosi, e questo solo per essere poetici; poi vedremo allora perché. Di conseguenza, per ciò che scrivo, spero tu non rimanga indifferente, perché nel frattempo tutto se move, come ti ho già detto sia che da 'fori' che da 'dentro'; si dice appunto anche per questo: 'non perdere il treno che passa', perché anche questa è una possibilità di capire il gran motore che si agita dentro di te. Andiamo allora a far fatica e a tentar di spiegare; questo è chiaro nella mia modestissima pretesa, ma nel rispetto del racconto in qual è la mia veduta di: "COME TI RACCONTO LO INCONSCIO". Da non dimenticar per questo li Chakras, perché se l'INCONSCIO è lo MOTORE, li chakras son la benzina che se depurata bene sarà di qualità. Quindi te li dovrai leggere; oltre al Karma, la Reincarnazione, le Vie e se vuoi già che ci sei pure il resto, per aver un quadro più completo, tanto per pareggiare i conti; fatica mia, piacere tuo; piacere mio, fatica tua. Per dartene perciò idea, parleremo de lo inconscio come la costruzione di una casa, perché così si fa anche in psicoterapia, dove la parte A sta per la cantina cioè la parte oscura o se vuoi la Nigredo (termine alchemico), il raccattarsi delle cose da non far vedere magari anche importanti ma sepolte in malo modo. La parte B, quell'area che facciamo a tutti a modo nostro visitare: la sala da pranzo, il tinello, un po' meno la cucina, chiamala, se vuoi, Albedo (termine alchemico). La parte C, la soffitta dove saliamo a curiosar ogni tanto dentro lo baule dei misteri, chiamala, se vuoi, Rubedo (termine alchemico). La parte fuori casa che sta sopra li tetti; il SE', il contatto; quando apri il lucernaio per vedere le stelle, la magnificenza del Creato, e star per questo in estasi; se nel frattempo ti sei però dimenticato che ti trovi nel tuo palazzo. Se vuoi puoi anche raffigurarti lo inconscio con la parte A: lo Inferno; la parte B il Purgatorio perché sta nel mezzo, e la parte C il Paradiso, il SE' che puoi per questo raffigurarlo a Dio. Partiamo allora da le fondamenta, perché se son fragili, ti insicura tutta la costruzione della casa, o se la paragoni all'inferno questa ti fa il genoflesso e per carità di Dio…guardiamocene bene a parlarne sottovoce. In quest'area ci sono tutti gli Io de la memoria arcaica e tutti quelli inferociti dalla rabbia e dai rancori, quelli malamente riusciti, ma anche quelli che son frustrati perché non ce l'hanno fatta a dimostrare per tanti inconvenienti i loro segreti talenti, che chiameremo numinosi per rispettar la volontà del mio Maestro Carl Gustav Jung. Nella parte B, vi sono i vari Io più rappresentativi, quelli con la giacca, la camicia e la cravatta e naturalmente la signora in tallieur e quando può con lo vestito a sera. Ma stai ora bene attento, perché io paragono quest'area anche come la configurazione della società, fatta per questa da donne e omini, bambini e vecchi, ricchi e poveri, industriali e commercianti, artigiani e agricoltori, studenti e professori; ben pensanti e nulla facenti, ignoranti e gran dottori, paurosi e gladiatori, perbenisti e truffatori e de li politici, preti e suore, perché per essere una società non possono tutti questi proprio mancare. Tutto un mondo che si agita, per venir belli in mostra e a tizzar l'acqua ognuno al proprio mulino, perché tutto è suddiviso in corporazioni, associazioni, movimenti e altri accidenti, perché chi più ne ha più contento sta. Che cosa potrà mai fare allora quel che chiameremo l'Io centrale, che per quest'area è il migliore? Se ne starà per tanto suo buon senso, zitto zitto; proprio perché il migliore, ad aspettar che si calmino le acque, a tranquillizzare questo o quello, fare sempre il buon pacere, e a lottare pure con la politica a migliorare lo gioco de le poltrone e a far indietreggiar pure l'ombra, che con la sua sete di invasione non sa distinguere il bene e il male; quella è peggio di un dittatore perché sembra sempre a dire: fatevi da parte tutti perché qui ho da comandare io. In questo odore di occupazione essa è assai furba; sa ben bene come raggirare gli ostacoli, per questo io la chiamo confidenzialmente Sua Maestà, perché mi diverto quando posso a prenderla pure in giro; ha nella sua testa una grande pretesa, quella di sconfiggere e di comandar tutti gli Io, e pure la coscienza, perché la intellighenzia alla ricerca della sua autonomia, 'non sa' di avere la vista corta, nella vanità di essere grande si dimentica di fortificare anche la coscienza e a far per questo proprio il gioco de la ombra. Ma non devi per questo odiare l'ombra, perché odieresti anche parte di te, ma non dovrai neppure amarla, perché ora hai ben capito quanto furba essa sia; impara allora ad essere gran osservatore come fece Ulisse, per non ascoltare lo inganno de le sirene si fece tamponare le orecchie. Andiamo così in soffitta ad assaporare le cose belle, lì è più tranquillo; peccato che siamo pigri, ci dovrebbe essere la volontà di andarci più spesso a ritrovare se stessi. L'area è all'estremo limite de lo inconscio, la sede naturale de li super Io, territorio ben curato perché nel superare il tetto ti incontrerai finalmente con il SE'; allora parlerai d'amore come non l'hai mai fatto, potrai contare così le stelle in cielo, perché ce n'è una per ogni tuo neurone; poi si dice che la matematica è un'opinione; ti dimenticherai allora di avere fame, dei rancori che hai nel cuore, ti riempirai di stupore, perché troverai una pace infinita e una dimensione spirituale. Nel SE' troverai tutto quel che vorrai sapere, perché il sapere non sarà più mistero; però non è facile accedere: questo avviene ne la profonda e vera ricerca nell'accendersi la piccola o grande illuminazione. E' il premio de la perseveranza, il distacco da lo attaccamento, l'allontanamento da lo ego, il piegarsi de la ombra, lo accelerarsi de lo karma. Tanto per fartene un esempio: quando il sogno vien dal SE' potrà essere così importante da farti cambiare il percorso de la tua vita; questo è quanto è successo a me (leggi se vuoi per capire meglio: 'Dimmi come sogni e ti dirò chi sei'). Nel chiudere l'articolo desidero esporti la mia visione di dove io veda la sede de lo inconscio che nel dividere li chakras ti avrò così risposto: il primo e secondo chakra corrisponde all'area A, dove il primo sta per la fisicità e l'istinto, il secondo per le emozioni e la sessualità. Il terzo, il quarto, il quinto chakra corrisponde all'area B, dove il terzo sta per il centro della personalità (leggermente più in basso vi è il centro della rabbia) ed è espressione del potere della volontà e del cambiamento. Il quarto è la sede dell'amore, per questo il centro della coscienza. Il quinto è la sede della comunicazione, dell'angoscia, del giudizio e dell'amore universale. Il sesto e il settimo chakra corrisponde all'area C, dove il sesto sta per l'intuito e il settimo per la dimensione del Sé. Nel ringraziarvi di avermi fin qui seguito, vi lascio con il frammento di una intervista fatta da Miguel Serrano al Maestro Carl Gustav Jung un mese prima de la sua morte avvenuta ne la sua casa di Kùsnackt il 6 giugno del 1961: "Durante la guerra ebbi modo di vedere uomini che avevano subìto lesioni cerebrali che avevano paralizzato le funzioni della corteccia, impedendogli così di avere alcuna percezione del tempo e de lo spazio. Ciò nonostante, quegli uomini continuavano a sognare ed alcuni anzi, ebbero importanti visioni. Ora, se il cervello è completamente paralizzato, l'interrogativo è: quale organo produce il sogno? Con quale parte del corpo sogna un uomo? E' qualcosa di fisico? O non è forse un'indicazione che in realtà la mente agisce indipendentemente dal cervello? Io non conosco la risposta, ma è un'ipotesi interessante".
L'articolo continua qui.

 


mandato da Ivan Ingrilli il Venerdì Settembre 19 2003
aggiornato il Sabato Settembre 24 2005

URL of this article:
http://www.newmediaexplorer.org/ivaningrilli/2003/09/19/inconscio_cosi_fuori_come_dentro.htm

 


Related Articles

Trash Your Television: Siamo Noi Che Creiamo La Realta'
Ha forse la televisione il grande potere di modellare la mente? Sapendo che la mente funziona anche per "imprinting", la risposta non puo' essere che si. Forse allora e' il caso di chiedersi se ci piace il modello che ci viene proposto. Proponendo certi modelli, il suo potere persuasivo e "pedagogico" si sostituisce alla realta', imponendo anche modelli comportamentali. Oggi, cosi' come un bambino osserva il proprio genitore per imparare,... [continua a leggere]
Maggio 4, 2004 - Ivan Ingrilli

Daniele Silvestri canta quanto Kunta Kinte conta
Artista: Daniele SilvestriAlbum: Livre TransitoTitolo: Kunta KinteConto quanto kunta kintee in quanto kunta kinte cantoConto quanto kunta kintee in quanto kunta kinte canto(conto quanto) conto quanto (kunta kinte) kunta kinte(e in quanto kunta kinte canto) canto(conto quanto) conto quanto (kunta kinte) kunta kinte(e in quanto kunta kinte canto) canto... [continua a leggere]
Febbraio 28, 2004 - Ivan Ingrilli

L'esperienza nel viaggio, il contatto ritrovato.
Stressati, affaticati dalla routine!?Parti, vai a infilare le mani nel fango, respira un po' di sano profumo della terra (la cacca delle mucce, l'odore dei fiori, etc), spaccati la schiena con una zappa e bevi del tuo sudore! Nutri il tuo senso della sopravvivenza, piantando una piantina di pomodoro! Ama la terra, vivi la terra.Ti interessa conoscere un nuovo stile di vita biologico e biodinamico?Devi sapere che ci sono tante... [continua a leggere]
Gennaio 15, 2004 - Ivan Ingrilli

 

 

 


Readers' Comments

Post a comment















Security code:




Please enter the security code displayed on the above grid


Due to our anti-spamming policy the comments you are posting will show up online within few hours from the posting time.



 

Il Corpo E' L'Arco, La Mente E' La Freccia, TU Sei Il Bersaglio

 

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons License.

Questo sito contiene idee, fatti e ricerche scientifiche controverse che potrebbero essere offensive per alcune persone ben educate. E' suggerita la supervisione dei genitori.
Gli scritti hanno solamente un intento informativo ed educativo. Consultare il proprio medico prima di utilizzare qualsiasi informazione trovata su questo sito. Qualsiasi materiale sotto copyright viene utilizzato senza nessun fine commerciale. Prosit. Amen.

 

493






 


Most Popular Articles

Beppe Grillo: "Disastro Italia"

Mito del Colesterolo: Nuove Linee Guida, Vecchia Propaganda Farmaceutica

Teflon: C8, PFOA uno dei tanti derivati del Fluoro

Ascorbato di potassio, studi e ricerche

Il mito del colesterolo: cosa causa infarti e cardiopatie?


Articoli pi¨ recenti

Cina: 100 milioni soffrono la carenza di Iodio...

Chi fermera' l'egemonia delle case farmaceutiche e il controllo su scienza e salute?

Teflon: C8, PFOA uno dei tanti derivati del Fluoro

Statine, statine e ancora statine per ogni problema: l'industria farmaceutica dell'inganno

Mito del Colesterolo: Nuove Linee Guida, Vecchia Propaganda Farmaceutica


Archive of all articles on this site


Most recent comments

Alternative Medicine Message Boards

P2: Licio Gelli e Propaganda 2

Quei matti fritti con l'elettroshock...

Dr. Eugene Mallove: assassinato pioniere della Fusione Fredda

Alternative Medicine Message Boards

 

Candida International

What Does MHRA Stand For??

Bono and Bush Party without Koch: AIDS Industry Makes a Mockery of Medical Science

Profit as Usual and to Hell with the Risks: Media Urge that Young Girls Receive Mandatory Cervical Cancer Vaccine

 

Health Supreme

Multiple sclerosis is Lyme disease: Anatomy of a cover-up

Chromotherapy in Cancer

Inclined Bed Therapy: Tilt your bed for healthful sleep

 

Share The Wealth

Artificial Water Fluoridation: Off To A Poor Start / Fluoride Injures The Newborn

Drinking Water Fluoridation is Genotoxic & Teratogenic

Democracy At Work? - PPM On Fluoride

"Evidence Be Damned...Patient Outcome Is Irrelevant" - From Helke

Why Remove Fluoride From Phosphate Rock To Make Fertilizer

 

Consensus

Islanda, quando il popolo sconfigge l'economia globale.

Il Giorno Fuori dal Tempo, Il significato energetico del 25 luglio

Rinaldo Lampis: L'uso Cosciente delle Energie

Attivazione nei Colli Euganei (PD) della Piramide di Luce

Contatti con gli Abitanti Invisibili della Natura

 

Diary of a Knowledge Broker

Giving It Away, Making Money

Greenhouses That Change the World

Cycles of Communication and Collaboration

What Is an "Integrated Solution"?

Thoughts about Value-Add