Grillo Parlante by Ivan Ingrilli

Libertà Di Scelta Per La Propria Salute

Libertà Di Scelta Per La Propria Salute

Grillo Parlante

Informazioni on-line

Site Map

Ambiente

Dietro AIDS e SARS

Globalizzazione e lobbying

Liberta' di cura

Medicine Naturali e Alternative

Personaggi e Tecnologie

Veleni chimici farmaceutici

Zen&art


Archivio articoli

 

Cosa leggo, link, collaborazioni:

  GIU' LE MANI DAI BAMBINI!
  Dr. L. Pauling Therapy
  The cure for Heart disease
  Ring Salute Mentale
  Dr. Joseph Mercola
  Natural Therapies for Chronic Illness
  Bolen Report
  Progetto MEG
  Complessita'
  Cancure.org
  Medicinenon
  VIVISECTION STOP
  AEPSI
  Oss. Ita. Salute Mentale
  Psicodiessea
  Naturmedica
  Vaccinetwork
  Federazione Comilva
  Mental Healt Project
  Rocco Manzi e Tiziana Maselli
  Shirley's Cafe
  La Nuova Medicina del Dr. Ryke Geerd Hamer
  European Consumers
  Thedoctorwithin
  Living Nutrition Magazine
  Institute for Science in Society
  Free Yurko Project
  NO MORE FAKE NEWS
  Un Sacco di Canapa
  Wikipedia - free encyclopedia
  Domenico De Simone
  Open Economy
  Afimo
  PR WATCH ! ! !
  Doctoryourself
  Informationguerrilla
  Nuovi Mondi Media
  Antipredazione Organi
  SUMERIA
  Consumers for health choice
  The health freedom movement
  STOP Codex Alimentarius
  The International Council for Health Freedom
  The Coalition for Natural Health
  Citizen Voice
  National Health Federation
  MayDay
  Dr. Anthony Rees
  CBG Network
  A Capo!
  Disinformazione
  Friends of Freedom
  Voglia di Terra
  Genitori contro autismo
  Safe minds
  Dr. Breggin
  Polaris Institute
  WHALE
  Rex Research
Dr. Rath
Horowitz
Hulda Clark
Life Extension
Lawrence Lessig
Howard Rheingold
Nexus Magazine:
La Leva di Archimede
VirusMyth
La Cosmica
SARS
What Really Happened

 

Communication Agents:

 


Settembre 1, 2003

ADHD: quale malattia mentale?

 

 

Categories

Una e-mail che ho ricevuto da una delle m-list che seguo. Buona lettura.
Ivan

Vi invio una traduzione in italiano di una intervista a Baughman. Potete anche leggere la relazione (Uso ideologico della diagnosi e dei farmaci) da me presentata al convegno di Modena "UNA PILLOLA DI TROPPO PER UNA DIAGNOSI DI TROPPO -Medicalizzazione o pedagogia?" tenutasi nel 2001 e organizzata da AIMC-CIDI-FADIS-APISMO-MCE-PROTEO FARE SAPERE quale seminario di aggiornamento per docenti e dirigenti scolastici al seguente url: http://www.oism.info/ospiti/adhd/2003-04.htm ; troverete anche gli interventi degli altri relatori nella medesima pagina. Chi parla di questo problema dando per scontato che esista questa malattia mentale non può che avere una mentalità biopsichiatrica, salvo voglia ammettere di essere un somaro in materia; in tal caso dovrebbe imparare l'arte del silenzio.

Buona lettura
Saluti, Claudio Ajmone

Insight on the News - 28/1/2002
Profilo di un'immagine: Baughman sfata il mito dell'ADHD
di Kelly Patricia O'Meara

--------------------------------------------------------------------------------


Il neurologo californiano Fred A. Baughman Jr., ora in pensione, ha spedito nel gennaio 2000 una lettera al ministro federale per la salute, in risposta al Rapporto Satcher sulle Malattie Mentali. "Avendo studiato medicina", scriveva Baughman, "e quindi patologia - le malattie, seguite dalla diagnosi - Lei e io, assieme a tutti i medici, sappiamo che la presenza di un'autentica malattia, come il diabete, il cancro o l'epilessia, è confermata da un riscontro oggettivo: un'anormalità fisica o chimica. Nessuna anormalità fisica o chimica: nessuna malattia!

"Lei saprà anche, ne sono sicuro", continuava Baughman, "che non c'è alcuna anormalità fisica o chimica che si possa riscontrare in vita, oppure durante l'autopsia, nell'ambito di 'depressione, disturbo bipolare e altre malattie mentali'. Perché dunque Lei sta dicendo agli americani che le 'malattie mentali' sono 'fisiche' e che sono dovute a 'disturbi chimici'?"

Boughman concludeva la sua lettera di sei pagine a Satcher scrivendo che "il suo ruolo in questa dissimulazione e in questo imbroglio è chiaro. I casi sono due: o Lei è un medico così poco scientifico da non riuscire a leggere le loro [dell'American Psychiatric Association] pubblicazioni preconfezionate e 'neurobiologiche' senza vedere la truffa che rappresentano, oppure Lei la vede e preferisce esserne complice. In entrambi i casi Lei dovrebbe dimettersi".

E' proprio per questo suo stile diretto e senza fronzoli che Baughman è diventato un paria delle comunità della psichiatria e della salute mentale, così come un eroe per i famigliari di bambini in tutta l'America che ritengono di essere stati "imbrogliati" dall'etichetta "ADHD" (Disturbo da deficit di attenzione/iperattività). Questa "malattia", come Baughman dice a Insight, "è una truffa al 100%", ed egli ne ha fatto la sua "crociata" personale, consistente nel porre fine alle diagnosi di ADHD.

Insight: Lei ha esercitato privatamente per 35 anni come neurologo sia infantile sia per adulti, diagnosticando delle effettive malattie. Cosa ha spinto il suo interesse ad occuparsi delle diagnosi di ADHD?

Fred A. Baughman Jr.: Durante gli anni '70 e '80 questa "epidemia" dell'ADHD iniziò a colpirci tutti, e il numero di bambini che mi venivano sottoposti stava aumentando enormemente. Io esaminavo questi bambini per stabilire se avessero o meno delle autentiche malattie. Dopo averli esaminati a fondo, cioè dopo aver svolto i test che ritenevo necessari, non riuscivo a trovare in loro niente di sbagliato.

Mi stavo rendendo conto sempre di più che qualcosa si stava movendo dal tono con cui si stavano facendo le diagnosi nelle scuole e da parte degli psichiatri che operavano nell'ambiente scolastico. E questo nonostante il fatto che io non riuscissi a trovare alcun fondamento scientifico per quella diagnosi. Però c'erano pediatri e psichiatri scolastici che esercitavano nel campo della salute mentale secondo modalità che non avevano alcun senso. C'erano presidi e insegnanti che mi minacciavano di rivolgersi ad altri se io non avessi diagnosticato l'ADHD. In quanto neurologo io mi occupo di diagnosticare vere malattie, per cui questo atteggiamento da parte di persone che in teoria dovevano essere all'altezza mi lasciava molto perplesso.

Insight: Lei fa parte un ristretto gruppo di medici che sfidano apertamente la comunità psichiatrica riguardo questo tipo di diagnosi. Perché pensa che così tanti medici stiano diagnosticando l'ADHD sebbene anche loro dovrebbero sapere che non ci sono dati scientifici a sostegno della stessa?

FAB: La maggior parte dei medici, così come i cittadini in genere, hanno bevuto l'intera propaganda psichiatrica. La popolazione nel suo complesso ha subito un tale lavaggio del cervello da parte di questa "tirannia degli esperti" da non riuscire più a convincersi che le cose stiano diversamente da come l'industria psichiatrica e le compagnie farmaceutiche le dipingono. Alla popolazione è stato detto e ridetto che queste "malattie" esistono, a dispetto del fatto che non ci sia alcuna prova scientifica a sostenere le loro affermazioni.

Alla gente è stato mentito così spesso che non riesce più a sbarazzarsi del concetto che queste cosiddette malattie sono delle anormalità chimiche del cervello. La psichiatria non ha mai provato che l'ADHD (per non parlare della depressione, dell'ansia o del disturbo ossessivo/compulsivo [OCD]) addirittura esista. Eppure ciò non ha impedito ai medici di continuare a diagnosticarle. Semplicemente si decise nei primi tempi della psicofarmacologia (cioè degli psicofarmaci) che queste erano delle buone idee, e quindi esse vennero appioppate al pubblico come se fossero dei dati di fatto.

Insight: Con la diagnosi arriva la "dose", le pillole che si trovano in farmacia e che, in base a quanto viene asserito, aiutano a tenere sotto controllo questi disturbi.

FAB: Sì, giusto, ma proprio come per la diagnosi non-scientifica, nessuno sa davvero come funzionano questi farmaci sul cervello. A questo punto il tutto è teoria.

Ma poi questa stessa comunità psichiatrica dice che persino la depressione è una malattia che risulta da uno squilibrio chimico. Dicono anche che l'OCD è una malattia che comporta una anormalità chimica del cervello. In entrambi i casi non vi è alcuna prova a sostegno delle loro affermazioni. Nel corso degli anni però si sono messi a cammuffare un pochino la loro propaganda, e quindi dicono: "Beh, è un disturbo psichiatrico".

Insight: Lei ha deposto di fronte al Congresso su questo argomento, e molti dei suoi scritti su queste questioni sono stati pubblicati da riviste mediche. Recentemente lei è stato in Francia e ha parlato di fronte a un comitato dell'Assemblea Parlamentare del Consiglio di Francia in contraddittorio con i sostenitori dell'ADHD. Che tipo di risposta ha avuto?

FAB: Mi era stato richiesto di presentare le argomentazioni a sfavore della diagnosi e della cura dell'ADHD. Non mi sarei mai aspettato che andasse così bene.

Tre psichiatri europei hanno sostenuto la causa della diagnosi dell'ADHD usando la stessa vecchia presentazione di diapositive, che mostra la presunta atrofia del cervello in pazienti con diagnosi di ADHD.

Ho fatto loro notare, come già moltissime volte qui negli Stati Uniti, che tutti i pazienti delle diapositive il cui cervello mostrava un'atrofia erano anche stati trattati con terapie a base di stimolanti, quindi non vi era modo di sapere se l'atrofia non fosse in effetti stata causata dai farmaci piuttosto che dall'asserito disturbo al cervello ADHD. Un membro del comitato del consiglio ha riassunto ciò che era trasparso durante la giornata, dicendo in parole povere che non credevano a ciò che era stato presentato dagli psichiatri riguardo all'ADHD, e cioè che erano scettici sull'adeguatezza dei farmaci che venivano raccomandati per la diagnosi.

Uno degli psichiatri era così intimidito dalla mia argomentazione che minacciò di abbandonare la riunione. E' stata una cosa incredibile vedere questo tizio uscire dai gangheri. Il Consiglio è stato fantastico, e io non mi sarei mai immaginato una risposta così favorevole. E' stata molto diversa dalla tipica risposta che si avrebbe negli Stati Uniti. Io penso che gli europei stiano cercando di resistere a tutto questa faccenda dell'ADHD.

Insight: Lei ha aperto un sito web, http://www.adhdfraud.org, per aiutare a fornire informazioni ai genitori che hanno subito gli effetti di una diagnosi di ADHD. Che tipo di risposta sta avendo dai genitori?

FAB: Sono entrato in contatto con molte famiglie che hanno subito questa diagnosi. Prima di trovare me, di solito hanno già aperto gli occhi e si sono già resi conto della truffa che essa rappresenta. Ma si rendono anche conto di quanto sia grave la diagnosi per il bambino e i problemi che crea per le famiglie.

L'altra faccia della medaglia, naturalmente, sono gli autori di questi misfatti presso il National Institute of Mental Health [NIMH] e gli psichiatri accademici che hanno diffuso la propaganda sull'ADHD. Anche queste persone sanno chi sono io, e cercano di non dar risposta alle mie lettere e ai miei scritti. Non vogliono vedermi ai convegni e ai seminari medici perché sanno che io conosco i fatti, non faccio prigionieri e sono determinato a dimostrare che stanno perpetrando una truffa. Se loro riescono a tenere i cittadini all'oscuro riguardo ai fatti relativi a questa asserita "malattia", allora la scienza non c'entra più niente.

Mi piacerebbe moltissimo fare un dibattito col ministro della salute o con chiunque altro nella gerarchia della psichiatria accademica, ma penso che nessuno di loro accetterebbe. Il ministro non ha nemmeno risposto alla lettera che gli ho scritto riguardo al suo Rapporto sulle Malattie Mentali, per cui non prevedo che salirà sul palco da qui a breve.

Insight: Lei ha testimoniato in tribunale a favore di una ventina di famiglie che stavano combattendo la diagnosi di ADHD. Cosa dovrebbero fare dei genitori quando un loro figlio ha ricevuto quella diagnosi.

FAB: Alla gente sta venendo detto senza mezzi termini che questa "malattia" esiste e che dovrebbe essere curata con i farmaci, quindi è estremamente difficile far circolare la verità. Il primo essenziale passo che compiono gli autori di questa truffa è di etichettare il bambino come affetto da ADHD. Ho visto coi miei occhi il modo in cui queste cose si evolvono per coloro che cercano di opporsi al sistema, ed è una cosa molto triste. Prima che i genitori si ritrovino in situazioni di contenzioso legale contro il sistema scolastico locale e le autorità di contea, dovrebbero togliere il figlio dalla scuola e ricorrere a un'istruzione a domicilio oppure iscriverlo a una scuola parrocchiale o privata. Io dico ai genitori che hanno dei figli coinvolti in questa truffa che, per ora, andare contro il sistema è una situazione senza possibilità di vittoria.

Insight: Cosa servirebbe per invertire l'opinione dell'establishment su questa questione?

FAB: Sto cercando di denunciare questa truffa medica e di ottenere un trattamento medico equo e appropriato per i bambini quando ce ne fosse bisogno e, se questo non fosse necessario, sto cercando di offrire l'appropriata educazione, con azioni tese a migliorare il ruolo dei genitori, con l'uso della disciplina e con addestramento specifico, in modo che questi bambini possano raggiungere l'auto-controllo. Tutti loro ne sono certamente capaci.

Dobbiamo fare qualcosa, perché stiamo parlando di circa 6-8 milioni di bambini che sono stati diagnosticati affetti da ADHD. Questa cosa proprio non può aspettare.

Kelly Patricia O'Meara è una reporter investigativa per Insight.


Traduzione a cura della CCDU Italia.

 


mandato da Ivan Ingrilli il Lunedì Settembre 1 2003
aggiornato il Sabato Settembre 24 2005

URL of this article:
http://www.newmediaexplorer.org/ivaningrilli/2003/09/01/adhd_quale_malattia_mentale.htm

 


Related Articles

Le multinazionali degli OGM
L'accusa è di frode in commercio. Avrebbero venduto sementi modificate geneticamente senza specificarlo in etichetta Ogm, avvisi di garanzia a dieci multinazionali Nessuna conseguenza per i coltivatori tratti in inganno dai produttori [Sono sempre loro, finanziano ricerche per "assicurare la scienza e la plebe" e poi ci avvelenano senza nessun consenso, violando la nostra liberta' di scelta e il diritto alla salute. Questi non sono forse crimini gravissimi sempre sottovalutati?... [continua a leggere]
Luglio 14, 2003 - Ivan Ingrilli

Accusa di genocidio contro il BigPharma - Sommario
14 Giugno 2003 - L'Aia Le multinazionali farmaceutiche e diversi personaggi di spicco di diversi settori sono stati denunciati per genocidio e crimini di guerra davanti al Tribunale dei crimini internazionali (ICC - Internationa Criminal Court) con sede presso L'Aia. Le imputazioni, che includono accuse di crimini di guerra contro il presidente degli Stati Uniti George Bush, il primo ministro britannico Tony Blair e altri personaggi politici di spicco, sono... [continua a leggere]
Luglio 8, 2003 - Ivan Ingrilli

Accusa di genocidio contro il BigPharma - introduzione
Introduzione Il cartello Le accuse presentate in questo appello si riferiscono a due principali capi d'accusa: * Genocidio e altri crimini contro l'umanita' commessi in connessione con il business farmaceutico della malattia. * Crimini di guerra e di aggressione e altri crimini contro l'umanita' commessi in connessione con la recente guerra in Iraq e l'escalation internazionale verso una guerra mondiale. Questi due capi d'accusa sono direttamente riferiti e collegati ad... [continua a leggere]
Luglio 8, 2003 - Ivan Ingrilli

 

 

 


Readers' Comments


http://www.quickshipmeds.com/celebrex_200mg.html

Mandato da: Generic levitra il Ottobre 14, 2005

 

Post a comment















Security code:




Please enter the security code displayed on the above grid


Due to our anti-spamming policy the comments you are posting will show up online within few hours from the posting time.



 

Il Corpo E' L'Arco, La Mente E' La Freccia, TU Sei Il Bersaglio

 

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons License.

Questo sito contiene idee, fatti e ricerche scientifiche controverse che potrebbero essere offensive per alcune persone ben educate. E' suggerita la supervisione dei genitori.
Gli scritti hanno solamente un intento informativo ed educativo. Consultare il proprio medico prima di utilizzare qualsiasi informazione trovata su questo sito. Qualsiasi materiale sotto copyright viene utilizzato senza nessun fine commerciale. Prosit. Amen.

 

402






 


Most Popular Articles

Beppe Grillo: "Disastro Italia"

Mito del Colesterolo: Nuove Linee Guida, Vecchia Propaganda Farmaceutica

Teflon: C8, PFOA uno dei tanti derivati del Fluoro

Ascorbato di potassio, studi e ricerche

Il mito del colesterolo: cosa causa infarti e cardiopatie?


Articoli pi¨ recenti

Cina: 100 milioni soffrono la carenza di Iodio...

Chi fermera' l'egemonia delle case farmaceutiche e il controllo su scienza e salute?

Teflon: C8, PFOA uno dei tanti derivati del Fluoro

Statine, statine e ancora statine per ogni problema: l'industria farmaceutica dell'inganno

Mito del Colesterolo: Nuove Linee Guida, Vecchia Propaganda Farmaceutica


Archive of all articles on this site


Most recent comments

Alternative Medicine Message Boards

P2: Licio Gelli e Propaganda 2

Quei matti fritti con l'elettroshock...

Dr. Eugene Mallove: assassinato pioniere della Fusione Fredda

Alternative Medicine Message Boards

 

Candida International

What Does MHRA Stand For??

Bono and Bush Party without Koch: AIDS Industry Makes a Mockery of Medical Science

Profit as Usual and to Hell with the Risks: Media Urge that Young Girls Receive Mandatory Cervical Cancer Vaccine

 

Health Supreme

Multiple sclerosis is Lyme disease: Anatomy of a cover-up

Chromotherapy in Cancer

Inclined Bed Therapy: Tilt your bed for healthful sleep

 

Share The Wealth

Artificial Water Fluoridation: Off To A Poor Start / Fluoride Injures The Newborn

Drinking Water Fluoridation is Genotoxic & Teratogenic

Democracy At Work? - PPM On Fluoride

"Evidence Be Damned...Patient Outcome Is Irrelevant" - From Helke

Why Remove Fluoride From Phosphate Rock To Make Fertilizer

 

Consensus

Islanda, quando il popolo sconfigge l'economia globale.

Il Giorno Fuori dal Tempo, Il significato energetico del 25 luglio

Rinaldo Lampis: L'uso Cosciente delle Energie

Attivazione nei Colli Euganei (PD) della Piramide di Luce

Contatti con gli Abitanti Invisibili della Natura

 

Diary of a Knowledge Broker

Giving It Away, Making Money

Greenhouses That Change the World

Cycles of Communication and Collaboration

What Is an "Integrated Solution"?

Thoughts about Value-Add