Grillo Parlante by Ivan Ingrilli

Libertà Di Scelta Per La Propria Salute

Libertà Di Scelta Per La Propria Salute

Grillo Parlante

Informazioni on-line

Site Map

Ambiente

Dietro AIDS e SARS

Globalizzazione e lobbying

Liberta' di cura

Medicine Naturali e Alternative

Personaggi e Tecnologie

Veleni chimici farmaceutici

Zen&art


Archivio articoli

 

Cosa leggo, link, collaborazioni:

  GIU' LE MANI DAI BAMBINI!
  Dr. L. Pauling Therapy
  The cure for Heart disease
  Ring Salute Mentale
  Dr. Joseph Mercola
  Natural Therapies for Chronic Illness
  Bolen Report
  Progetto MEG
  Complessita'
  Cancure.org
  Medicinenon
  VIVISECTION STOP
  AEPSI
  Oss. Ita. Salute Mentale
  Psicodiessea
  Naturmedica
  Vaccinetwork
  Federazione Comilva
  Mental Healt Project
  Rocco Manzi e Tiziana Maselli
  Shirley's Cafe
  La Nuova Medicina del Dr. Ryke Geerd Hamer
  European Consumers
  Thedoctorwithin
  Living Nutrition Magazine
  Institute for Science in Society
  Free Yurko Project
  NO MORE FAKE NEWS
  Un Sacco di Canapa
  Wikipedia - free encyclopedia
  Domenico De Simone
  Open Economy
  Afimo
  PR WATCH ! ! !
  Doctoryourself
  Informationguerrilla
  Nuovi Mondi Media
  Antipredazione Organi
  SUMERIA
  Consumers for health choice
  The health freedom movement
  STOP Codex Alimentarius
  The International Council for Health Freedom
  The Coalition for Natural Health
  Citizen Voice
  National Health Federation
  MayDay
  Dr. Anthony Rees
  CBG Network
  A Capo!
  Disinformazione
  Friends of Freedom
  Voglia di Terra
  Genitori contro autismo
  Safe minds
  Dr. Breggin
  Polaris Institute
  WHALE
  Rex Research
Dr. Rath
Horowitz
Hulda Clark
Life Extension
Lawrence Lessig
Howard Rheingold
Nexus Magazine:
La Leva di Archimede
VirusMyth
La Cosmica
SARS
What Really Happened

 

Communication Agents:

 


Ottobre 22, 2003

L'arroganza della guerra, uranio impoverito e Kuwait

 

 

Categories

Pubblichiamo un articolo del Seattle Post-Intelligencer (di Martedi' 12 novembre 2002) sull'uranio impoverito USA, ritenuto responsabile di casi di cancro e malformazioni congenite in Iraq ed all'origine della famigerata "Sindrome della Guerra del Golfo" che ha colpito circa 1/3 dei soldati che vi hanno partecipato. Sulla "autostrada della morte", in prossimita' del confine con il Kuwait, si sono registrate punte di radioattivita' mille volte superiori ai livelli naturali.

Continuare ad usare uranio impoverito e' un'azione di un'arroganza criminale senza alcuna giustificazione. (fonte: Gevam)
di Larry Johnson, Corrispondente estero del Seattle Post-Intelligencer -
traduzione di Luca Facta (Consigliere Provincia di Torino: 011/8612130)
Fonte originale:PEACELINK

Zona demilitarizzata sud, Iraq.

Sulla "autostrada della morte", 17 km. a nord del confine col Kuwait, una collezione di carri armati, autoblindo e altri veicoli militari si arrugginisce nel deserto. E irradia energia nucleare.


Nel 1991, gli Stati Uniti e i loro alleati nella Guerra del Golfo Persico hanno colpito quei veicoli con ogive anticorazza fatte di uranio impoverito - la prima volta che tali armi sono state usate in una guerra - mentre gli Iracheni si ritiravano dal Kuwait. I risultati devastanti hanno dato il nome alla strada.
Oggi, quasi 12 anni dopo che all'uso delle armi super-dure e' stato dato il merito di aver portato la guerra ad una conclusione rapida, il campo di battaglia rimane un deserto tossico radioattivo - e le armi all'uranio impoverito rimangono un mistero.


Sebbene il Pentagono abbia mandato segnali contrastanti sugli effetti dell'uranio impoverito, i medici iracheni credono che sia responsabile di un significativo aumento di casi di cancro e malformazioni congenite nella regione. Molti ricercatori al di fuori dell'Iraq, e diverse organizzazioni di veterani USA, sono d'accordo; e sospettano che l'uranio impoverito abbia un ruolo nella "sindrome della guerra del Golfo", la malattia ancora non spiegata che ha colpito centinaia di migliaia di veterani della guerra del Golfo. L'uranio impoverito e' un problema anche in altre ex zone di guerra. Ieri, esperti ONU hanno dichiarato di aver trovato zone ad alta radioattivita' in Bosnia, risultate dall'uso di uranio impoverito durante i bombardamenti NATO del 1995. [vedi caso dei soldati italiani in Bosnia che si sono ammalati di leucemia, n.d.t.]


Con un'altra guerra in Iraq forse imminente, gli scienziati ed altri sono preoccupati che gli effetti collaterali delle munizioni all'uranio impoverito - ancora oggi parte consistente dell'arsenale USA - possano includere malattie gravi e morte in una nuova generazione di soldati sia USA che iracheni.


I pericoli.

L'uranio impoverito e' un metallo molto denso che risulta dal processo con cui l'uranio fissile usato per bombe nucleari e combustibile atomico viene separato dall'uranio naturale. L'uranio impoverito rimane radioattivo per 4,5 miliardi di anni.

L'uranio, un elemento debolmente radioattivo, si trova naturalmente nel suolo e nell'acqua dovunque sulla Terra, ma per lo piu' in quantita' trascurabili. Gli esseri umani ne ingeriscono quantita' minuscole ogni giorno. I fori nei veicoli abbandonati sull'autostrada della morte, causati dalle ogive all'uranio impoverito, sono 1000 volte piu' radioattivi della radiazione di fondo, secondo le letture con contatore Geiger fatte per il Seattle Post-Intelligencer dal Dott. Khajak Vartaanian, esperto di medicina nucleare del Dipartimento di Protezione dalle Radiazioni di Bassora, e dal colonnello Amal Kassim della marina irachena. Il deserto intorno ai veicoli era 100 volte piu' radiattivo della radiazione di fondo; Bassora, una citta' di 1 milione di persone, a circa 200 km di distanza, registrava valori di radiattivita' appena superiori alla radiazione di fondo.

Ma la radiattivita' e' solo uno dei problemi delle munizioni all'uranio impoverito. Un secondo problema, potenzialmente piu' grave, si crea quando una testata all'uranio impoverito colpisce il suo obiettivo. Fino al 70 per cento del proiettile puo' bruciare all'impatto, creando una tempesta di particelle ceramiche all'ossido di uranio impoverito. Il risultato e' una polvere ceramica all'uranio estremamente fine che puo' essere diffusa dal vento, inalata e assorbita nel corpo umano e assorbita da piante e animali, diventando parte della catena alimentare.


Una volta nel suolo, le munizioni possono contaminare l'ambiente e creare un aumento di fino a cento volte del contenuto di uranio nelle falde acquifere, secondo il Programma Ambientale dell'ONU.

Degli studi hanno dimostrato che puo' restare negli organi umani per anni. L'esercito USA ha ammesso i rischi in un manuale di istruzione, nel quale richiede che chiunque si sia trovi a meno di 25 metri da un oggetto o un terreno contaminato con uranio impoverito indossi una protezione per la pelle e le vie respiratorie, e afferma che "la contaminazione rendera' il cibo e l'acqua non adatti al consumo".


Appena sei mesi prima dell'inizio della guerra nel Golfo l'esercito produsse un rapporto sull'uranio impoverito, nel quale prediceva che una gran quantita' di uranio impoverito sarebbe potuta essere inalata dai soldati durante e dopo il combattimento.

La fanteria venne identificata come il gruppo che sarebbe stato piu' esposto, e i risultati clinici previsti comprendevano cancro e problemi ai reni. Il rapporto avvertiva anche che la diffusione al pubblico delle informazioni sulle conseguenze mediche e ambientali dell'uranio impoverito avrebbe portato a iniziative per bandire le armi all'uranio impoverito. Ma oggi il Pentagono sminuisce tali conseguenze. Gli ufficiali rimandano chi chiede delle munizioni all'uranio impoverito agli studi governativi piu' recenti sull'argomento, aggiornati al 13 dicembre 2000, che affermano che "l'uranio impoverito e' il 40% meno radiattivo dell'uranio naturale". Tale rapporto dice anche: "l'esposizione all'uranio impoverito relativo alla guerra del Golfo non ha prodotto, fino a oggi, effetti nagativi osservabili sulla salute che potessero essere attribuiti alla tossicita' o al basso livello di radiazioni".


In risposta a richieste scritte, il Ministero della Difesa ha dichiarato: "i servizi militari USA fanno uso di munizioni all'uranio impoverito per la maggiore letalita' contro mezzi corazzati ed altri oggetti duri". E ha detto che le munizioni all'uranio impoverito sono "munizioni di riserva di guerra; cioe', usate in combattimento e non per esercitazioni", ad eccezione delle munizioni che possono essere sparate in mare per calibrazione dei sistemi d'arma.


Oltre che in Iraq e in Bosnia, le munizioni all'uranio impoverito sono state usate in Kossovo e in Serbia nel 1999.

Sempre nel 1999, una sottocommissione dell'ONU considero' l'uranio impoverito pericoloso abbastanza da lanciare un'iniziativa per bandirne l'uso in tutto il mondo. L'iniziativa e' rimasta in comitato, bloccata in primo luogo dagli Stati Uniti, afferma Karen Parker, avvocato del Progetto di Legislazione Umanitaria di Sviluppo Educativo Internazionale, che ha ruolo consultivo all'ONU.

Parker, che per prima ha sollevato la questione dell'uranio impoverito all'ONU nel 1996, obietta che l'uranio impoverito "viola le leggi e gli usi di guerra esistenti".


Ella ha affermato che ci sono quattro principi tratti dalla legge umanitaria che riguardano le armi:


- Le armi possono essere usate solo nel campo di battaglia, definito come obiettivi militari legittimi del nemico in guerra. Le armi non possono avere un effetto negativo al di fuori del campo di battaglia cosi' definito.


- Le armi possono essere usate solo per la durata del conflitto armato.

Un'arma che viene usata o che continua a operare dopo la fine della guerra viola questo criterio.


- Le armi non possono essere eccessivamente inumane.


- Le armi non possono avere un effetto eccessivamente negativo sull'ambiente naturale.


"L'uranio impoverito contravviene a tutte e quattro queste regole", Parker ha detto la settimana scorsa.

Il 17 ottobre 2001 l'onorevole Cynthia McKinney, democratica della Georgia, ha introdotto un disegno di legge per "la sospensione dell'uso, vendita, sviluppo, produzione, testing ed esportazione di munizioni all'uranio impoverito, fino alla conclusione di certi studi sugli effetti sulla salute di tali munizioni..."
Piu' di un anno dopo, la legge - appoggiata ufficialmente dagli onorevoli Anibal Acevedo-Vila, Porto Rico; Tammy Baldwin, democratico, del Wisconsin; Dennis Kucinich, democratico, dell'Ohio; Barbara Lee, democratica, della California; e Jim McDermott, democratico, del Washington - rimane in comitato, in attesa di commento dal Ministero della Difesa.


Gli studi.

I veterani della guerra del Golfo sono entrati in contatto con una vasta gamma di materiali tossici durante la guerra: fumi di incendi di petrolio e agenti chimici, insetticidi, pesticidi, vaccinazioni, e uranio impoverito. Dei 696.778 soldati che hanno prestato servizio durante la fase del conflitto ufficialmente riconosciuta (1990-1991), almeno 206.861 hanno fatto domanda di pensione di invalidita' di guerra. A tutto maggio 2002, 159.238 veterani hanno avuta riconosciuta l'invalidita' per causa di servizio dal Ministero per i Veterani per danni alla salute noti collettivamente col nome di "sindrome della guerra del Golfo".

Ci sono stati molti studi sulla sindrome della guerra del Golfo in questi anni, come pure sui rischi per la salute delle armi all'uranio impoverito. La maggior parte non hanno mostrato risultati conclusivi. Ma alcuni ricercatori ritengono che gli studi precedenti, da parte di organismi come l'Organizzazione Mondiale per la Sanita', Rand Corporation, o il braccio investigativo del Congresso, non siano andati a cercare nel posto giusto gli effetti dell'uranio impoverito inalato.


Il dott. Asaf Durakovic, direttore del centro di ricerca privato no-profit Uranium Medical Research Center presente in Canada e negli Stati Uniti, e i ricercatori associati Patricia Horan e Leonard Dietz, hanno pubblicato uno studio unico nel suo genere nel numero di agosto del Military Medicine Medical Journal.

Lo studio e' ritenuto essere il primo a guardare gli effetti dell'uranio impoverito tra i veterani della guerra del Golfo, usando la tecnica ultrasensibile della spettrometria di massa a ionizzazione termica, che ha reso loro possibile distinguere tra uranio naturale e uranio impoverito. Lo studio, che ha esaminato pazienti britannici, canadesi e statunitensi, ognuno dei quali soffriva dei sintomi tipici della sindrome della guerra del Golfo, ha rivelato che, nove anni dopo la guerra, 14 dei 27 veterani in osservazione aveva uranio impoverito nelle urine. Dell'uranio impoverito e' stato anche trovato nei polmoni e nelle ossa di un veterano deceduto. Il fatto che non sia stato ancora condotto uno studio a cura del governo sull'uranio impoverito inalato "equivale a un caso di malasanita' di massa", Dietz ha detto in una intervista la settimana scorsa.


L'attivista.

Il dott. Doug Rokke era un medico militare, assegnato nel 1991 al reparto comando del 12∞ Comando di Medicina Preventiva e al quartier generale del 3∞ Comando Medico dell'Esercito USA. Rokke fu richiamato in servizio attivo 20 anni dopo aver prestato servizio in Vietnam, dal suo lavoro di ricerca al Dipartimento di Fisica dell'Universita' dell'Illinois, e spedito nel Golfo a coordinare l'operazione di pulizia dall'uranio impoverito. Oggi, malfermo in salute, e' diventato un aperto oppositore delle munizioni all'uranio impoverito. "Di uranio impoverito sono fatti gli incubi" dice Rokke, che dichiara di avere malattia reattiva delle vie respiratorie, danni neurologici, cataratte e problemi ai reni, e riceve una pensione di invalidita' al 40 per cento riconosciutagli dal governo. Egli attribuisce la causa dei suoi problemi di salute all'esposizione all'uranio impoverito.


Rokke e la sua squadra di circa 100 uomini hanno svolto il lavoro di pulizia a loro assegnato senza istruzione specializzata e senza equipaggiamento di protezione. Oggi, Rokke ha detto, almeno 30 membri della squadra sono morti, e la maggior parte degli altri - incluso Rokke - hanno seri problemi di salute. Dice Rokke: "Gli effetti negativi sulla salute dall'esperienza personale, da medici e da cartelle cliniche di individui esposti a uranio impoverito includono malattia reattiva delle vie respiratorie, anomalie neurologiche, calcoli renali e dolore cronico ai reni, irritazioni della pelle, degradazione della visione e perdita della visione notturna, linfomi, varie forme di tumore alla pelle e agli organi interni, disordini neuropsicologici, presenza di uranio nello sperma, disfunzioni sessuali e deformazioni congenite nella prole."


"Tutta questa roba e' un crimine contro Dio e contro l'umanita'". Dalla sua casa a Rantoul, Illinois, dove lavora come insegnante supplente di scuola superiore, Rokke ha detto: "Quando siamo partiti per il Golfo avevamo tutti ottima salute, e ora siamo rottami".

Rokke, maggiore della riserva dell'esercito che si descrive "patriota a destra di Rush Limbaugh" [un po' come stare a destra di Storace in Italia, n.d.t.] ha dichiarato che ascoltare le ultime affermazioni del Pentagono sull'uranio impoverito e' ancora piu' frustrante ora che un'altra guerra contro l'Iraq appare probabile.


"Dal 1991, numerosi rapporti del Ministero della Difesa hanno detto che le conseguenze dell'uranio impoverito erano sconosciute", ha detto Rokke. "Questa e' una menzogna. Noi li abbiamo avvertiti nel 1991 dopo la guerra del Golfo, ma per problemi di responsabilita' legale, hanno continuato ad ignorare il problema". Rokke ha lavorato fino al 1996 per i militari, sviluppando procedure di addestramento e gestione dell'uranio impoverito. Le procedure, ha detto, sono state ignorate.


"La loro arroganza e' incomprensibile", ha detto. "Abbiamo sparso rifiuti radioattivi in tutta la zona e abbiamo rifiutato cure mediche alle persone ... e' tutta arroganza".

"L'uranio impoverito e' un'istantanea della tecnologia quando impazzisce".


Difetti di nascita in Iraq

All'ospedale universitario Saddam a Bassora, il dott. Jawad Al-Ali, un oncologo che ha studiato nel Regno Unito, mostra, in quattro album fotografici a colori vivaci, quello che lui chiama vere e proprie istantanee di incubi.

Le foto rappresentano un aumento delle deformazioni congenite in Iraq - nel 1989 ve ne erano 11 su 100.000 nati; nel 2001, 116 su 100.000 nati - che anche prima di aver sentito parlare di uranio impoverito, hanno portato i medici del sud dell'Iraq a fare confronti con i bombardamenti atomici di Hiroshima e Nagasaki nella seconda guerra mondiale.

Alcune delle foto sono di bambini nati senza cervello, o con gli organi interni al di fuori del corpo, o senza organi sessuali, senza colonna vertebrale, e la lista delle deformita' continua per un bel po'. Vi sono anche foto di pazienti con il cancro.

Il cancro e' aumentato drammaticamente nell'Iraq meridionale. Nel 1988, 34 persone sono morte di cancro; nel 2001 le morti per cancro sono state 603. Girando per una delle corsie dell'ospedale, i dottori hanno mostrato ragazzi e ragazze che soffrivano di leucemia. Gran parte dei bambini muore, hanno detto i dottori, per insufficienza dei medicinali richiesti per la cura. C'era una eccezione notevole, un ragazzino la cui famiglia ha potuto permettersi di comprare i farmaci al mercato nero. Al-Ali dice che e' contro la logica l'assolvere l'uranio impoverito quando i veterani della guerra del Golfo e dei Balcani hanno le stesse malattie dei bambini dell'Iraq meridionale.


"La causa di tutti questi cancri e queste deformita' rimane teorica perche' non possiamo confermare la presenza di uranio nei tessuti o nelle urine con le attrezzature che abbiamo", dice Al-Ali. "E per via delle sanzioni, non possiamo procurarci le attrezzature di cui abbiamo bisogno".

 


mandato da Ivan Ingrilli il Mercoledì Ottobre 22 2003
aggiornato il Sabato Settembre 24 2005

URL of this article:
http://www.newmediaexplorer.org/ivaningrilli/2003/10/22/larroganza_della_guerra_uranio_impoverito_e_kuwait.htm

 


Related Articles

Uranio impoverito meglio del Viagra
di Sara Flounders (tradotto da Marco Fiocco per Nuovi Mondi Media)Il numero di veterani invalidi è incredibilmente alto. La maggior parte di essi sono nel pieno dei trent’anni e dovrebbero godere di ottima salute. Prima di inviare le truppe nel Golfo, l’esercito aveva già scartato quelli con problemi di asma, diabete, problemi cardiaci, cancro e difetti di nascita. L’associazione dei veterani americani della guerra del golfo (AGWVA) riferisce che i... [continua a leggere]
Settembre 3, 2003 - Ivan Ingrilli

Anidrite Carbonica, Bush: inquinamento? Marlboro!
di Andrew Gumbel (tradotto da Barbara Cantelli per Nuovi Mondi Media)L’Amministrazione Bush ha decretato che l’anidride carbonica emessa dalle industrie, causa principale del riscaldamento globale, non è inquinante.[Quando ci libereremo di questi cialtroni criminali che sostengono di proteggere la nostra salute, sicurezza, "democraxia" e liberta'? non ne abbiamo ancora abbastanza? Quante umiliazioni il nostro intelletto dovra' subire ancora per riscattare la sua dignita'? Parliamo di conseguenze globali che riguardano... [continua a leggere]
Settembre 3, 2003 - Ivan Ingrilli

Fluoro: controllo mentale delle masse.
Uno studio pubblicato in questi giorni parla della diminuizione del QI nei bambini relativo all'assunzione di fluoro. Di seguito un bellissimo articolo riportante alcuni dati storici e i prodotti nella quale viene impiegato il fluoro: ponete attenzione per QUALI prodotti viene utilizzato e soprattutto per il tipo di UTILIZZO che hanno tali prodotti. Chi ci guadagna dal mito del fluoro? Spunta di nuovo la IG-FARBEN, che rientri tutto nel grande... [continua a leggere]
Agosto 30, 2003 - Ivan Ingrilli

 

 

 


Readers' Comments

Post a comment















Security code:




Please enter the security code displayed on the above grid


Due to our anti-spamming policy the comments you are posting will show up online within few hours from the posting time.



 

Il Corpo E' L'Arco, La Mente E' La Freccia, TU Sei Il Bersaglio

 

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons License.

Questo sito contiene idee, fatti e ricerche scientifiche controverse che potrebbero essere offensive per alcune persone ben educate. E' suggerita la supervisione dei genitori.
Gli scritti hanno solamente un intento informativo ed educativo. Consultare il proprio medico prima di utilizzare qualsiasi informazione trovata su questo sito. Qualsiasi materiale sotto copyright viene utilizzato senza nessun fine commerciale. Prosit. Amen.

 

599






 


Most Popular Articles

Beppe Grillo: "Disastro Italia"

Mito del Colesterolo: Nuove Linee Guida, Vecchia Propaganda Farmaceutica

Teflon: C8, PFOA uno dei tanti derivati del Fluoro

Ascorbato di potassio, studi e ricerche

Il mito del colesterolo: cosa causa infarti e cardiopatie?


Articoli pi recenti

Cina: 100 milioni soffrono la carenza di Iodio...

Chi fermera' l'egemonia delle case farmaceutiche e il controllo su scienza e salute?

Teflon: C8, PFOA uno dei tanti derivati del Fluoro

Statine, statine e ancora statine per ogni problema: l'industria farmaceutica dell'inganno

Mito del Colesterolo: Nuove Linee Guida, Vecchia Propaganda Farmaceutica


Archive of all articles on this site


Most recent comments

Alternative Medicine Message Boards

P2: Licio Gelli e Propaganda 2

Quei matti fritti con l'elettroshock...

Dr. Eugene Mallove: assassinato pioniere della Fusione Fredda

Alternative Medicine Message Boards

 

Candida International

What Does MHRA Stand For??

Bono and Bush Party without Koch: AIDS Industry Makes a Mockery of Medical Science

Profit as Usual and to Hell with the Risks: Media Urge that Young Girls Receive Mandatory Cervical Cancer Vaccine

 

Health Supreme

Multiple sclerosis is Lyme disease: Anatomy of a cover-up

Chromotherapy in Cancer

Inclined Bed Therapy: Tilt your bed for healthful sleep

 

Share The Wealth

Artificial Water Fluoridation: Off To A Poor Start / Fluoride Injures The Newborn

Drinking Water Fluoridation is Genotoxic & Teratogenic

Democracy At Work? - PPM On Fluoride

"Evidence Be Damned...Patient Outcome Is Irrelevant" - From Helke

Why Remove Fluoride From Phosphate Rock To Make Fertilizer

 

Consensus

Islanda, quando il popolo sconfigge l'economia globale.

Il Giorno Fuori dal Tempo, Il significato energetico del 25 luglio

Rinaldo Lampis: L'uso Cosciente delle Energie

Attivazione nei Colli Euganei (PD) della Piramide di Luce

Contatti con gli Abitanti Invisibili della Natura

 

Diary of a Knowledge Broker

Giving It Away, Making Money

Greenhouses That Change the World

Cycles of Communication and Collaboration

What Is an "Integrated Solution"?

Thoughts about Value-Add