Grillo Parlante by Ivan Ingrilli

Libertà Di Scelta Per La Propria Salute

Libertà Di Scelta Per La Propria Salute

Grillo Parlante

Informazioni on-line

Site Map

Ambiente

Dietro AIDS e SARS

Globalizzazione e lobbying

Liberta' di cura

Medicine Naturali e Alternative

Personaggi e Tecnologie

Veleni chimici farmaceutici

Zen&art


Archivio articoli

 

Cosa leggo, link, collaborazioni:

  GIU' LE MANI DAI BAMBINI!
  Dr. L. Pauling Therapy
  The cure for Heart disease
  Ring Salute Mentale
  Dr. Joseph Mercola
  Natural Therapies for Chronic Illness
  Bolen Report
  Progetto MEG
  Complessita'
  Cancure.org
  Medicinenon
  VIVISECTION STOP
  AEPSI
  Oss. Ita. Salute Mentale
  Psicodiessea
  Naturmedica
  Vaccinetwork
  Federazione Comilva
  Mental Healt Project
  Rocco Manzi e Tiziana Maselli
  Shirley's Cafe
  La Nuova Medicina del Dr. Ryke Geerd Hamer
  European Consumers
  Thedoctorwithin
  Living Nutrition Magazine
  Institute for Science in Society
  Free Yurko Project
  NO MORE FAKE NEWS
  Un Sacco di Canapa
  Wikipedia - free encyclopedia
  Domenico De Simone
  Open Economy
  Afimo
  PR WATCH ! ! !
  Doctoryourself
  Informationguerrilla
  Nuovi Mondi Media
  Antipredazione Organi
  SUMERIA
  Consumers for health choice
  The health freedom movement
  STOP Codex Alimentarius
  The International Council for Health Freedom
  The Coalition for Natural Health
  Citizen Voice
  National Health Federation
  MayDay
  Dr. Anthony Rees
  CBG Network
  A Capo!
  Disinformazione
  Friends of Freedom
  Voglia di Terra
  Genitori contro autismo
  Safe minds
  Dr. Breggin
  Polaris Institute
  WHALE
  Rex Research
Dr. Rath
Horowitz
Hulda Clark
Life Extension
Lawrence Lessig
Howard Rheingold
Nexus Magazine:
La Leva di Archimede
VirusMyth
La Cosmica
SARS
What Really Happened

 

Communication Agents:

 


Febbraio 6, 2004

ANH - La Direttiva contro le vitamine davanti alla Corte Europea

 

 

Categories

La causa legale presentata dalla ANH (Alliance for Natural Health) presso la High Court di Londra che contesta l'applicazione nazionale della direttiva europea sugli integratori alimentari e' stata, cosi' come speravamo, rimandata alla Corte Europea con sede a Lussemburgo.

Il giudice Justice Richards ha deciso di coinvolgere la Corte Europea "e' la cosa piu' appropiata da fare e dovrebbe essere fatto il piu' presto possibile".

Infatti, se la Direttiva venisse applicata nei vari Stati membri vieterebbe di fatto la vendita di migliaia di prodotti che sono sul mercato da moltissimi anni, apprezzati da milioni di utenti. Questo attacco alla liberta' di cura di milioni di consumatori, come quello di tutte le altre persone, e' inaccettabile e privo di ogni fondamento etico, morale e scientifico. Il scusa della "difesa del consumatore" non regge se si vuole vietare la vendita di prodotti contenenti vitamine e minerali - nutrienti basilari alla vita, efficaci e sicuri - mentre continuano ad essere venduti farmaci che causano centinaia di migliaia di morti ogni anno, grazie anche ai nostri sistemi sanitari nazionali che non garantiscono una gestione trasparente ed efficace della salute dei cittadini. (Vedi: Sistema Sanitario Americano, prima causa di morte in USA).

Il fatto che la causa sia stata inoltrata alla Corte di giustizia europea e' una "storica vittoria conto il cartello farmaceutico", sostiene John Hammel presidente della IAHF (International Advocates for Health Freedom).



La Leva di Archimede, cosi' come molte altre associazioni, gruppi ed individui che lottano per la liberta' di cura, sostiene la causa della ANH e sara' al suo fianco nelle prossime vicende giudiziarie, continuando ad essere l'unica "voce italiana" che porta all'attenzione dei consumatori l'importante ruolo dell'integrazione vitaminica come prevenzione e cura delle malattie piu' comuni, nonostante il piu' totale disinteresse di organi di stampa e di tutte le altre organizzazioni, ufficiali o meno, che sostengono la "tutela del consumatore".

Crackdown on vitamins challenged
By Martin Hickman
http://news.independent.co.uk/uk/legal/story.jsp?story=486343
31 January 2004

Campaigners fighting tighter regulation of vitamins on sale in Britain won approval yesterday to take their battle to the European Court of Justice in Luxembourg.

A High Court judge, Mr Justice Richards, sitting in London, ruled that companies opposing the Government's implementation of an EU directive had an "arguable" case and should be allowed to challenge it at a higher level as soon as possible.

Under the Food Supplements Directive, due to come into force in August next year, the EU would specify which substances could be labelled vitamins or food supplements. Maximum doses would be put on vitamins and labelling would be made clearer. Some 300 over-the-counter pills would have to be tested by EU scientists to make sure they met new safety tests.

The European Commission insisted that the rules, which would harmonise the law on vitamins and health supplements across the EU, would protect consumers. "The directive will not ban any product," Paoli Pestori, the Commission's director of food safety, told BBC Radio. "The aim is to ensure that vitamin and mineral pills which are marketed as food supplements are safe and properly labelled." She said individual countries could approve other substances for inclusion on the list of vitamins and health supplements, if they had a safety record put forward before 2005.

Campaigners said the rules would result in many of the currently available forms of essential minerals, including forms of calcium, magnesium, zinc and selenium, being removed from sale. They feared there could be drastic restrictions on the potency of vitamins and minerals, thereby removing a further swath of products that have been used safely in Britain for many years. The Alliance for Natural Health warned that obtaining a safety record could cost companies up to £250,000 per product. David Hinde, its spokesman, said: "Under the law here, you do not need to have a safety record for food supplements. It's a fundamental change in the law that is being proposed here."

In court yesterday, Rhodri Thompson QC, representing the health food industry, said the crackdown threatened "health, freedom of choice and legitimate commercial interests".

Mr Thompson, who was appearing for the National Association of Health Stores and Health Food Manufacturers' Association, said it was "most extraordinary" that the Government, which wants to implement the directive, was opposing a reference to the European Court.

Outside court, the actress Jenny Seagrove, a campaigner, said: "I am here because I believe that [all] of us should have the right to choose what supplements we take, and have been taking very happily and healthily for many years."

The Association of the British Pharmaceutical Industry said the legislation was a genuine attempt to ensure vitamins and health supplements were safe. The Consumers' Association said it was a "scandal" that food supplements were not controlled more strictly.

Per ulteriori riferimenti e informazioni: Risk Free Vitamins - How Safe is Safe Enough?

 


mandato da Ivan Ingrilli il Venerdì Febbraio 6 2004
aggiornato il Sabato Settembre 24 2005

URL of this article:
http://www.newmediaexplorer.org/ivaningrilli/2004/02/06/anh_la_direttiva_contro_le_vitamine_davanti_alla_corte_europea.htm

 


Related Articles

La guerra degli OGM
Oggi, in Piemonte, eliminati altri 18 ettari di mais transgenico. Il pm Guariniello: "Biotech, danoso il via libera europeo" Ogm, è guerra dei ricorsi contro la distruzione dei campi Ma il ministro Alemanno avverte che dall'anno prossimo saranno aperte delle coltivazioni legali anche in Italia Un articolo di Paolo Griseri... [continua a leggere]
Luglio 14, 2003 - Ivan Ingrilli

Le bugie di Bush e Blair
Tempesta su Bush e Blair «Uranio dal Niger per Saddam», ma il dossier era falso: i democratici Usa chiedono un'inchiesta, a Londra il premier costretto a difendersi. Intanto in Iraq uccisi altri tre marines Infuriano le polemiche negli Stati uniti e in Gran Bretagna sulle motivazioni della guerra contro l'Iraq. Dopo le ammissioni della Casa bianca sul falso rapporto relativo all'uranio di Saddam Hussein, i democratici chiedono la convocazione... [continua a leggere]
Luglio 11, 2003 - Ivan Ingrilli

L'amministrazione Bush e le indagini della commissione.
La commissione bipartisan, incaricata di verificare se a seguito dell'attentato delle 2 torri, l'amministrazione Bush avesse compiuto abusi, ha tenuto ieri una conferenza stampa. Il portavoce repubblicano denuncia la difficoltà di indagare sugli abusi anche manifesti, seguiti all'attentato. In particolare sottolinea come la commissione reperisca con enormi difficoltà la documentazione richiesta e come la pretesa dell'amministrazione Bush di effettuare gli interrogatori dei funzionari solo se affiancati da membri dell'amministrazione stessa,... [continua a leggere]
Luglio 11, 2003 - Ivan Ingrilli

 

 

 


Readers' Comments


COMUNICATO STAMPA

PRIMA VITTORIA ALLA HIGH COURT LONDINESE

La Corte di Giustizia europea giudichera' la legalita' della direttiva sugli integratori.

Il 30 Gennaio scorso, la High Court di Londra ha deciso che i poteri legislativi della Commissione Europea dovrebbero essere esaminati dalla Corte di Giustizia Europea con sede a Lussemburgo.

Due differenti cause intentate dalla Alliance for Natural Health e da due associazioni di produttori ed entrambi hanno ottenuto il vaglio del giudice inglese che chiede la rivalutazione giudiziaria presso la Corte di giustizia Europea. Si valutera' la legalita' della Direttiva Europea sugli integratori alimentari che potrebbe vietare molti nutrienti oggi in commercio.

La decisione del giudice Richards e' stata presa dopo l'esame della voluminosa quantita' di evidenze e dopo aver sentito gli argomenti legali dettagliati delle parti. Il giudice ha sottolineato il fatto che il riferimento alla Corte Europea dovrebbe essere fatto senza nessun rinvio visto che la proposta dei legislatori di Bruxelles dovrebbe essere applicata dal 1 Agosto del 2005.

Solamente in Inghilterra, piu' di 5000 prodotti contenenti vitamine e minerali potrebbero andare persi, con conseguenze negative per produttori, rivenditori, operatori e consumatori che oggi fanno affidamento su questi prodotti in tutta Europa.

I produttori e le organizzazioni di medicina alternativa europee sperano che la Corte di Giustizia europea decida prima che la Direttiva vietera' molti integratori a partire dal prossimo anno.

David Hinde, avvocato e Direttore Legale della ANH - Alliance for Natural Health - ha detto:

"Questo e' uno di quei casi dove gli scopi e i poteri delle leggi Comunitarie travalicano le leggi degli stati membri e hanno delle implicazioni di gran lunga maggiori sulla salute e sulla liberta' di scelta di ogniuno di noi.

Altre nazioni che, come l'Inghilterra, hanno un mercato avanzato di integratori come la Svezia, l'Irlanda e l'Olanda trarranno beneficio se gli argomenti della ANH verranno accettati dalla Corte Europea."

Il Dr. Robert Verkerk, Direttore Esecutivo della ANH ha dichiarato: "Questa decisione presa dalla Corte e' una vittoria per milioni di consumatori di integratori alimentari all'avanguardia, molti dei quali hanno ritrovato uno stato salutare ottimale utilizzando la nutrizione come approccio centrale. Speriamo vivamente che la Corte di Lussemburgo invalidi il divieto di un vasto numero di prodotti naturali e perfettamente sicuri e molti ingredienti estratti dagli alimenti che, se vietati, comprometterebbero la maggior parte degli integratori. Il divieto proposto e' completamente inutile e va contro una politica salutistica dove la nutrizione e sempre piu' vista come la chiave del prossimo futuro."

In Italia le grosse associazioni di produttori, commercianti e consumatori sembrano ancora non essersi accorti dei gravi problemi che l'applicazione nazionale della Direttiva europea potrebbe portare, cosi' come le grosse restrizioni alle liberta' di cura e di scelta del singolo.

Oggi, sono i prodotti erboristici a scaldare le anime. Il parlamento esaminera' una legge per il prossimo 16 febbraio.

Gli erboristi, rivendicano un ruolo nel mondo sanitario piuttosto che quello di semplice commerciante, dice Angelo di Muzio, presidente della Federazione Erboristi Italiana.

Aggiunge Ivan Ingrilli', de La Leva di Archimede, associazione per la liberta' di scelta: "Chi trae profitto da leggi restrittive sulle alternative naturali per la salute sono sempre le solite multinazionali della chimica e del farmaco. I loro prodotti regolarmente venduti e prescritti fanno strage della salute pubblica ma le leggi si preoccupano solo di vietare gli antidoti naturali".

La Leva di Archimede - Roma
http://www.laleva.cc


CONTATTI per ulteriori informazioni:

Ivan Ingrilli'
Presidente
La Leva di Archimede
e-mail: ivan@laleva.cc
Tel: +39 06 635884 Fax: +39 06 632192
http://www.laleva.cc


David C. Hinde LLB
Solicitor
Legal Director
Alliance For Natural Health
e-mail: davidh@alliance-natural-health.org
cell:+44 (0) 7958 548 186
http://www.alliance-natural-health.org

Mandato da: Ivan il Febbraio 11, 2004

 

Post a comment















Security code:




Please enter the security code displayed on the above grid


Due to our anti-spamming policy the comments you are posting will show up online within few hours from the posting time.



 

Il Corpo E' L'Arco, La Mente E' La Freccia, TU Sei Il Bersaglio

 

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons License.

Questo sito contiene idee, fatti e ricerche scientifiche controverse che potrebbero essere offensive per alcune persone ben educate. E' suggerita la supervisione dei genitori.
Gli scritti hanno solamente un intento informativo ed educativo. Consultare il proprio medico prima di utilizzare qualsiasi informazione trovata su questo sito. Qualsiasi materiale sotto copyright viene utilizzato senza nessun fine commerciale. Prosit. Amen.

 

922






 


Most Popular Articles

Beppe Grillo: "Disastro Italia"

Mito del Colesterolo: Nuove Linee Guida, Vecchia Propaganda Farmaceutica

Teflon: C8, PFOA uno dei tanti derivati del Fluoro

Ascorbato di potassio, studi e ricerche

Il mito del colesterolo: cosa causa infarti e cardiopatie?


Articoli pi recenti

Cina: 100 milioni soffrono la carenza di Iodio...

Chi fermera' l'egemonia delle case farmaceutiche e il controllo su scienza e salute?

Teflon: C8, PFOA uno dei tanti derivati del Fluoro

Statine, statine e ancora statine per ogni problema: l'industria farmaceutica dell'inganno

Mito del Colesterolo: Nuove Linee Guida, Vecchia Propaganda Farmaceutica


Archive of all articles on this site


Most recent comments

Alternative Medicine Message Boards

P2: Licio Gelli e Propaganda 2

Quei matti fritti con l'elettroshock...

Dr. Eugene Mallove: assassinato pioniere della Fusione Fredda

Alternative Medicine Message Boards

 

Candida International

What Does MHRA Stand For??

Bono and Bush Party without Koch: AIDS Industry Makes a Mockery of Medical Science

Profit as Usual and to Hell with the Risks: Media Urge that Young Girls Receive Mandatory Cervical Cancer Vaccine

 

Health Supreme

Multiple sclerosis is Lyme disease: Anatomy of a cover-up

Chromotherapy in Cancer

Inclined Bed Therapy: Tilt your bed for healthful sleep

 

Share The Wealth

Artificial Water Fluoridation: Off To A Poor Start / Fluoride Injures The Newborn

Drinking Water Fluoridation is Genotoxic & Teratogenic

Democracy At Work? - PPM On Fluoride

"Evidence Be Damned...Patient Outcome Is Irrelevant" - From Helke

Why Remove Fluoride From Phosphate Rock To Make Fertilizer

 

Consensus

Islanda, quando il popolo sconfigge l'economia globale.

Il Giorno Fuori dal Tempo, Il significato energetico del 25 luglio

Rinaldo Lampis: L'uso Cosciente delle Energie

Attivazione nei Colli Euganei (PD) della Piramide di Luce

Contatti con gli Abitanti Invisibili della Natura

 

Diary of a Knowledge Broker

Giving It Away, Making Money

Greenhouses That Change the World

Cycles of Communication and Collaboration

What Is an "Integrated Solution"?

Thoughts about Value-Add