Grillo Parlante by Ivan Ingrilli

Libertà Di Scelta Per La Propria Salute

Libertà Di Scelta Per La Propria Salute

Grillo Parlante

Informazioni on-line

Site Map

Ambiente

Dietro AIDS e SARS

Globalizzazione e lobbying

Liberta' di cura

Medicine Naturali e Alternative

Personaggi e Tecnologie

Veleni chimici farmaceutici

Zen&art


Archivio articoli

 

Cosa leggo, link, collaborazioni:

  GIU' LE MANI DAI BAMBINI!
  Dr. L. Pauling Therapy
  The cure for Heart disease
  Ring Salute Mentale
  Dr. Joseph Mercola
  Natural Therapies for Chronic Illness
  Bolen Report
  Progetto MEG
  Complessita'
  Cancure.org
  Medicinenon
  VIVISECTION STOP
  AEPSI
  Oss. Ita. Salute Mentale
  Psicodiessea
  Naturmedica
  Vaccinetwork
  Federazione Comilva
  Mental Healt Project
  Rocco Manzi e Tiziana Maselli
  Shirley's Cafe
  La Nuova Medicina del Dr. Ryke Geerd Hamer
  European Consumers
  Thedoctorwithin
  Living Nutrition Magazine
  Institute for Science in Society
  Free Yurko Project
  NO MORE FAKE NEWS
  Un Sacco di Canapa
  Wikipedia - free encyclopedia
  Domenico De Simone
  Open Economy
  Afimo
  PR WATCH ! ! !
  Doctoryourself
  Informationguerrilla
  Nuovi Mondi Media
  Antipredazione Organi
  SUMERIA
  Consumers for health choice
  The health freedom movement
  STOP Codex Alimentarius
  The International Council for Health Freedom
  The Coalition for Natural Health
  Citizen Voice
  National Health Federation
  MayDay
  Dr. Anthony Rees
  CBG Network
  A Capo!
  Disinformazione
  Friends of Freedom
  Voglia di Terra
  Genitori contro autismo
  Safe minds
  Dr. Breggin
  Polaris Institute
  WHALE
  Rex Research
Dr. Rath
Horowitz
Hulda Clark
Life Extension
Lawrence Lessig
Howard Rheingold
Nexus Magazine:
La Leva di Archimede
VirusMyth
La Cosmica
SARS
What Really Happened

 

Communication Agents:

 


Marzo 9, 2004

Proibizionismo: Fini come Bellarmino?

 

 

Categories

Un intervento di Antoine Fratini, Presidente dell’Associazione Europea di Psicoanalisi, che ringrazio tanto per avermi dato possibilita' di pubblicare questo suo commento alla ridicola legge Fini

Fini come Bellarmino?

Pochi giorni fa un’altra triste, tragica notizia: la legge sulla droga voluta da Fini e compagni è finalmente stata approvata e diviene quindi operante. I giovani dovranno imparare e alla svelta che con Fini e con questo governo non si scherza! E’ però fin troppo facile presagire che questa operazione produrrà un vero disastro. Questo, principalmente per due motivi.

Primo, perché abolendo volutamente la distinzione tra droghe leggere e pesanti, si mente ai cittadini negando di fatto i risultati di una considerevole mole di studi tossicologici compiuti al riguardo che indicano fuori da ogni dubbio l’assoluta irrilevanza degli effetti negativi sul fisico di marijuana e derivati. La tossicità complessiva della cannabis è una delle più basse fra sostanze medicinali e non. “se non c’è differenza, o se tale differenza è derisoria, come mi si dice, allora tanto vale provarle tutte, prendere quelle che mi capitano…” Ecco uno dei possibili e probabili ragionamenti implicati da questa legge e da questo tipo di comunicazione malata che molti giovani, tipicamente abbastanza noncuranti dei pericoli dell’illegalità, si sentiranno legittimati a fare.

Secondo, perché quei consumatori, giovani e meno giovani, trovati in possesso di una modica quantità di stupefacenti leggeri ad uso personale verranno obbligati a seguire, se vogliono evitare la pena detentiva, un trattamento di tipo sanitario, anche se usano droga leggera innocua per la salute e priva di assuefazione (contrariamente all’alcol, per esempio) e anche se loro stessi non si ritengono affatto malati o bisognosi di cura. Come non notare la raggelante rassomiglianza tra codesto tipo di intervento e il Trattamento Sanitario Obbligatorio (TSO) che ha storicamente stigmatizzato e deteriorato prima a suon di elettrochoc e camicie di forza, poi di psicofarmaci, la condizione morale e psicologica di innumerevoli vittime?! Proviamo ora a considerare la questione da un altro punto di vista, quello degli addetti ai lavori. Che cosa dovrebbero ben dire psichiatri e psicologi ad un paziente, magari trenta o quarantenne, mandato loro dallo Stato contro la propria volontà e perché trovato in possesso di cannabis per uso personale? C’è purtroppo da scommettere che essi non si limiteranno a fargli la morale! Come le streghe ai tempi dell’inquisizione venivano prima forzate a confessare il loro stato di possessione ad opera del demonio e poi a pentirsi “sinceramente” nella speranza (spesso vana, purtroppo) di evitare il peggio (vale a dire il rogo), così il nuovo tossicomane di Fini verrà prima forzato a confessare il proprio stato di malattia e poi a pentirsi portando a termine “con sincerità” il “programma di recupero” (chimico, psicoterapeutico o di entrambi i tipi) nell’intento di evitare il peggio (cioè il carcere).

La libertà di cura dovrebbe rappresentare, come asserisce giustamente Thomas Szasz, prof. di psichiatria all’Università di New York e membro dell’Associazione Europea di Psicoanalisi, uno dei principi cardini del liberismo e di uno stato sociale avanzato:

“I due principi cardini del credo liberale consistono nell’affermazione del diritto di padronanza sul proprio corpo e sulla propria mente e la proibizione delle misure violenti. La persona che compera e assume droga – come la persona che rifiuta di assumere una droga che uno psichiatra vuole farle assumere – sta esercitando quel diritto elementare sulla padronanza del proprio corpo e della propria mente. La persona che compera droga non sta commettendo nessun atto di violenza. Ogni medico e ogni psichiatra che non ripudia esplicitamente queste nostre leggi sulla droga e partecipa al “trattamento” forzato dei “tossicomani” e dei “consumatori di droga” si rende colpevole di violazione dei diritti umani basilari riguardanti la libertà di uomini e donne.

Invece, noi stiamo progressivamente assistendo a quello che non esiterei a chiamare una manipolazione degli individui da parte dello strapotere di un governo padrone dell’informazione. Lo psicanalista francese Jacques Alain Miller, uno dei più eminenti intellettuali a livello mondiale, ha coniato a tale proposito l’indovinata ma forte, allarmante espressione “igienismo autoritario”.
La felicità in pastiglia portata avanti secondo una logica assoggettata alla tecnica chimica e terapeutica, che proibisce certe sostanze e ne prescrive altre in nome dell’efficienza e a vantaggio, si spera, del sistema… Tanto per fare un esempio, il Ritalin consta ben 2900 effetti collaterali ma è consigliato e somministrato ai bambini un po’ troppo agitati nelle scuole, per non parlare dell’effetto placebo dello Seroxat sui bambini depressi. L’innocua marijuana invece è ora severamente proibita e il suo consumo viene punito con una pena che va da uno a sei anni di carcere (o il “recupero forzato” in comunità).

Pian piano, assistiamo ad una preoccupante ingerenza dello Stato Terapeutico (come lo chiama Szasz) nelle vicende intimi dei cittadini. Veramente non siamo distanti dai tetri scenari illustrati dai film di fantascienza alla Blade Runner dove i protagonisti si ritrovano a dovere combattere contro sistemi politici che tentano di governare, mediante il possesso dell’informazione e le tecnologie avanzate (chimiche e non), il loro destino.

I migliori risultati nella lotta e nella prevenzione della tossicomania si hanno in paesi come la Olanda che da molti anni ha capito che la non distinzione è nemica dell’intelligenza e ha effetti controproducenti. La legalizzazione in Olanda della cannabis ha fatto registrare infatti un calo dei consumi dal 1976 al 1989 dal 3% al 2% per i ragazzi di 15/16 anni, e dal 10% al 6% per i ragazzi di 17/18 anni.

Occorre avere il coraggio di dire a voce alta e chiara che questa legge è una vergogna e fa compiere un grande passo indietro al paese. Tale vergogna si accompagna purtroppo da un’altra rammaricante constatazione: soltanto timide manifestazioni di protesta e per lo più compiuti da organismi minori senza il sostegno dei grandi partiti politici del paese. Basta digitare “legge fini” sui motori di ricerca in internet per rendersene conto. Oggi, sembra che nessun organo politico o di informazione importante si sogni di discutere animatamente su punti che non comportano o che vanno contro il vantaggio economico, anche solo immaginario, della gente. La maggioranza parla di soldi, l’opposizione si accontenta di rispondere con la stessa moneta! E’ la débacle dei valori già denunciati molti anni or sono persino da film leggeri soltanto all’apparenza come Il maestro di Vigevano di Elio Petri con un Alberto Sordi curiosamente drammatico.

Questa legge Fini è vergognosa non perché l’uso di stupefacenti vada incitato o protetto, ma per le ragioni esposte più sopra e che sono di ordine etico e politico.

Antoine Fratini
Presidente dell’Associazione Europea di Psicoanalisi
http://www.aepsi.it

1 - Giancarlo Arnao, cannabis, uso e abuso, stampa alternativa 1993
2 - Thomas Szasz, Prendere le leggi sulle droghe seriamente, www.aepsi.it 2004
3 - Massimo Recalcati, strategie di controllo sulle vie della felicità, in Il Manifesta 21/02/2004
4 - Claudio Ajmone, Libertà e salute mentali in Babele N°23 2003
5 - Lo seroxat inefficace sui bambini, BBC news 02/03/2004
6 - Giancarlo Arnao, Op.cit.

 


mandato da Ivan Ingrilli il Martedì Marzo 9 2004
aggiornato il Sabato Settembre 24 2005

URL of this article:
http://www.newmediaexplorer.org/ivaningrilli/2004/03/09/proibizionismo_fini_come_bellarmino.htm

 


Related Articles

Le multinazionali degli OGM
L'accusa è di frode in commercio. Avrebbero venduto sementi modificate geneticamente senza specificarlo in etichetta Ogm, avvisi di garanzia a dieci multinazionali Nessuna conseguenza per i coltivatori tratti in inganno dai produttori [Sono sempre loro, finanziano ricerche per "assicurare la scienza e la plebe" e poi ci avvelenano senza nessun consenso, violando la nostra liberta' di scelta e il diritto alla salute. Questi non sono forse crimini gravissimi sempre sottovalutati?... [continua a leggere]
Luglio 14, 2003 - Ivan Ingrilli

Accusa di genocidio contro il BigPharma - Sommario
14 Giugno 2003 - L'Aia Le multinazionali farmaceutiche e diversi personaggi di spicco di diversi settori sono stati denunciati per genocidio e crimini di guerra davanti al Tribunale dei crimini internazionali (ICC - Internationa Criminal Court) con sede presso L'Aia. Le imputazioni, che includono accuse di crimini di guerra contro il presidente degli Stati Uniti George Bush, il primo ministro britannico Tony Blair e altri personaggi politici di spicco, sono... [continua a leggere]
Luglio 8, 2003 - Ivan Ingrilli

Accusa di genocidio contro il BigPharma - introduzione
Introduzione Il cartello Le accuse presentate in questo appello si riferiscono a due principali capi d'accusa: * Genocidio e altri crimini contro l'umanita' commessi in connessione con il business farmaceutico della malattia. * Crimini di guerra e di aggressione e altri crimini contro l'umanita' commessi in connessione con la recente guerra in Iraq e l'escalation internazionale verso una guerra mondiale. Questi due capi d'accusa sono direttamente riferiti e collegati ad... [continua a leggere]
Luglio 8, 2003 - Ivan Ingrilli

 

 

 


Readers' Comments


Ma dai basta con sti pacchi che ci rifilate.
Chi decide per se ne responsabile, discorso chiuso.

Mandato da: Stefano il Marzo 16, 2004

 


Ma dai basta con sti pacchi che ci rifilate.
Chi decide per se ne responsabile, discorso chiuso.

Mandato da: Ivan il Marzo 17, 2004

 


Ma dai basta con sti pacchi che ci rifilate.
Chi decide per se ne responsabile, discorso chiuso.

Mandato da: Pain il Marzo 21, 2004

 


Ma dai basta con sti pacchi che ci rifilate.
Chi decide per se ne responsabile, discorso chiuso.

Mandato da: Massimo il Aprile 20, 2004

 


Ma dai basta con sti pacchi che ci rifilate.
Chi decide per se ne responsabile, discorso chiuso.

Mandato da: Massimo il Maggio 5, 2004

 


Ma dai basta con sti pacchi che ci rifilate.
Chi decide per se ne responsabile, discorso chiuso.

Mandato da: Antoine Fratini il Maggio 10, 2004

 

Post a comment















Security code:




Please enter the security code displayed on the above grid


Due to our anti-spamming policy the comments you are posting will show up online within few hours from the posting time.



 

Il Corpo E' L'Arco, La Mente E' La Freccia, TU Sei Il Bersaglio

 

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons License.

Questo sito contiene idee, fatti e ricerche scientifiche controverse che potrebbero essere offensive per alcune persone ben educate. E' suggerita la supervisione dei genitori.
Gli scritti hanno solamente un intento informativo ed educativo. Consultare il proprio medico prima di utilizzare qualsiasi informazione trovata su questo sito. Qualsiasi materiale sotto copyright viene utilizzato senza nessun fine commerciale. Prosit. Amen.

 

1010






 


Most Popular Articles

Beppe Grillo: "Disastro Italia"

Mito del Colesterolo: Nuove Linee Guida, Vecchia Propaganda Farmaceutica

Teflon: C8, PFOA uno dei tanti derivati del Fluoro

Ascorbato di potassio, studi e ricerche

Il mito del colesterolo: cosa causa infarti e cardiopatie?


Articoli pi recenti

Cina: 100 milioni soffrono la carenza di Iodio...

Chi fermera' l'egemonia delle case farmaceutiche e il controllo su scienza e salute?

Teflon: C8, PFOA uno dei tanti derivati del Fluoro

Statine, statine e ancora statine per ogni problema: l'industria farmaceutica dell'inganno

Mito del Colesterolo: Nuove Linee Guida, Vecchia Propaganda Farmaceutica


Archive of all articles on this site


Most recent comments

Alternative Medicine Message Boards

P2: Licio Gelli e Propaganda 2

Quei matti fritti con l'elettroshock...

Dr. Eugene Mallove: assassinato pioniere della Fusione Fredda

Alternative Medicine Message Boards

 

Candida International

What Does MHRA Stand For??

Bono and Bush Party without Koch: AIDS Industry Makes a Mockery of Medical Science

Profit as Usual and to Hell with the Risks: Media Urge that Young Girls Receive Mandatory Cervical Cancer Vaccine

 

Health Supreme

Multiple sclerosis is Lyme disease: Anatomy of a cover-up

Chromotherapy in Cancer

Inclined Bed Therapy: Tilt your bed for healthful sleep

 

Share The Wealth

Artificial Water Fluoridation: Off To A Poor Start / Fluoride Injures The Newborn

Drinking Water Fluoridation is Genotoxic & Teratogenic

Democracy At Work? - PPM On Fluoride

"Evidence Be Damned...Patient Outcome Is Irrelevant" - From Helke

Why Remove Fluoride From Phosphate Rock To Make Fertilizer

 

Consensus

Islanda, quando il popolo sconfigge l'economia globale.

Il Giorno Fuori dal Tempo, Il significato energetico del 25 luglio

Rinaldo Lampis: L'uso Cosciente delle Energie

Attivazione nei Colli Euganei (PD) della Piramide di Luce

Contatti con gli Abitanti Invisibili della Natura

 

Diary of a Knowledge Broker

Giving It Away, Making Money

Greenhouses That Change the World

Cycles of Communication and Collaboration

What Is an "Integrated Solution"?

Thoughts about Value-Add