Grillo Parlante by Ivan Ingrilli

Libertà Di Scelta Per La Propria Salute

Libertà Di Scelta Per La Propria Salute

Grillo Parlante

Informazioni on-line

Site Map

Ambiente

Dietro AIDS e SARS

Globalizzazione e lobbying

Liberta' di cura

Medicine Naturali e Alternative

Personaggi e Tecnologie

Veleni chimici farmaceutici

Zen&art


Archivio articoli

 

Cosa leggo, link, collaborazioni:

  GIU' LE MANI DAI BAMBINI!
  Dr. L. Pauling Therapy
  The cure for Heart disease
  Ring Salute Mentale
  Dr. Joseph Mercola
  Natural Therapies for Chronic Illness
  Bolen Report
  Progetto MEG
  Complessita'
  Cancure.org
  Medicinenon
  VIVISECTION STOP
  AEPSI
  Oss. Ita. Salute Mentale
  Psicodiessea
  Naturmedica
  Vaccinetwork
  Federazione Comilva
  Mental Healt Project
  Rocco Manzi e Tiziana Maselli
  Shirley's Cafe
  La Nuova Medicina del Dr. Ryke Geerd Hamer
  European Consumers
  Thedoctorwithin
  Living Nutrition Magazine
  Institute for Science in Society
  Free Yurko Project
  NO MORE FAKE NEWS
  Un Sacco di Canapa
  Wikipedia - free encyclopedia
  Domenico De Simone
  Open Economy
  Afimo
  PR WATCH ! ! !
  Doctoryourself
  Informationguerrilla
  Nuovi Mondi Media
  Antipredazione Organi
  SUMERIA
  Consumers for health choice
  The health freedom movement
  STOP Codex Alimentarius
  The International Council for Health Freedom
  The Coalition for Natural Health
  Citizen Voice
  National Health Federation
  MayDay
  Dr. Anthony Rees
  CBG Network
  A Capo!
  Disinformazione
  Friends of Freedom
  Voglia di Terra
  Genitori contro autismo
  Safe minds
  Dr. Breggin
  Polaris Institute
  WHALE
  Rex Research
Dr. Rath
Horowitz
Hulda Clark
Life Extension
Lawrence Lessig
Howard Rheingold
Nexus Magazine:
La Leva di Archimede
VirusMyth
La Cosmica
SARS
What Really Happened

 

Communication Agents:

 


Settembre 23, 2003

Filosofia della scienza (della retorica)

 

 

Categories
Un articolo apparso su Galileo che mostra come utilizzare dei significanti caricati di significati negativi possa portare ad un concetto "fuoriviante". Il campo d'osservazione e' l'ecologia, la natura. Quello che penso fermamente e' che tutto questo non sia un'evoluzione naturale del linguaggio espressivo, tantomento scientifico, credo che tutto questo sia parte della propaganda! messa in atto per "coprire" la scienza pattume. Messaggi che invadono le nostre case tramite Tv, radio e giornali, ma anche dalle parole e concetti delle persone che quotidianamente frequentiamo, perche' questo gioco non lascia liberi nessuno. Lo vediamo, giorno per giorno, dalle dichiarazioni dei nostri politici, dagli opinionisti, dai "ricercatori" affittati dalle multinazionali etc etc. Basta guardare al direttore dell'Ist. M. Negri di Milano (il Tavistock italiota), fondatore del Cicap, il "ns" Silvio Garattini autore della piu' massiccia crociata contro tutte le alternative naturali ("la cultura del naturale e' una sottocultura" - "la natura e' cattiva"), primo difensore della vivisezione animale ("E' meglio sperimentare su di un cane o un bambino?!, afferma"), raccoglitore di "fondi per la ricerca", di cui si lamenta sempre e di "giovani promettenti", mentre cerca, tra uno slogan e l'altro, di far passare continuamente l'accettazione della tossicita' dei farmaci, sentite cosa afferma nel tentativo di difendere il caso Lipobay (quante belle parole):
1 - I farmaci non sono solo apportatori di beneficio, sono delle sostanze chimiche che interagiscono con il nostro organismo. Per quanto siano specifici colpiscono sempre più bersagli e perciò sono sempre portatori di effetti tossici che la propaganda chiama "collaterali" (ahahah!!, ndr). Non esistono farmaci innocui: i loro effetti tossici possono essere più o meno gravi, più o meno frequenti, possono avvenire interagendo con altri farmaci o solo in pazienti che per ragioni genetiche o ambientali sono predisposti, ma sono sempre presenti. Se sono rari li scopriamo solo a distanza di tempo e li conosciamo solo in parte; sono soprattutto sconosciuti quegli effetti tossici (a esempio cancerogenicità) che richiedono tempi lunghi. Quanto più un farmaco è diffuso tanto più ha possibilità di mostrare i suoi effetti tossici. Ad esempio se un farmaco determina un’ulcera gastrica con una frequenza di un caso su 100mila persone trattate, avrà poche possibilità di esprimere questa tossicità se il farmaco viene usato solo da 10mila ammalati. Se invece il farmaco viene utilizzato da 10milioni di ammalati si verificheranno presumibilmente circa 100 casi di ulcera gastrica.


Se i farmaci sono questo non vi viene in mente che forse c'e' qualcosa che non va'?! Caro Garattini quello che la propaganda(?!) chiama "effetti collarerali" sono tra i primi motivi di morte al mondo!! Ci fregano con le parole!

Del Cicap fa' parte anche Piero Angela, autore della puntata contro l'Omeopatia, alla quale non ha dato diritto di replica nonostante lo sdegno di medici e associazioni e presentatore di alcuni documentari atti a dimostrare la "violenza della natura". Poi il Cicap si occupa di screditare Ufo, cerchi nel grano e tutti qui fenomeni che la scienza ufficiale rinnega.
Basta cosi', ma vi posso assicurare che potrei continuare all'infinito su Garattini e personaggi simili... Queste persone continueranno a fare il loro lavoro fino a quando un ministro della Sanita' si puo' permettere di affermazioni disastrose e con validita' scientifica nulla. O forse ci saranno ministri simili fino a che ci sono in giro "Garattini" vari?!. mah!
Ma noi abbiamo il Cicap!

Bene ragazzi, ricordatevi di lavarvi i denti con un buon dentifricio al fluoro e dolcificate le vostre bevande con l'aspartame, mi raccomando. Il meglio del meglio sono le gomme da masticare "PER LAVARSI I DENTI QUANDO NON C'E' LO SPAZZOLINO!!" che li contiene entrambi... eh, il progresso, il progresso...

Di seguito l'articolo di Galileo ricevuto dalla Gevam. FILOSOFIA DELLA SCIENZA

E' molto diffuso il ricorso a pericolose metafore quando si cerca di spiegare fenomeni biologici ed ecologici, che possono indurre a gravi distorsioni nel modo di assimilare le informazioni ed i concetti.

Fonte: Galileo, GIORNALE DI SCIENZA E PROBLEMI GLOBALI mailto:redazione@galileonet.it http://www.galileonet.it
di Marco Motta

Zanzare tigre, nutrie, scoiattoli grigi: esempi familiari di quelle che in ecologia vengono sempre piu' spesso chiamate "specie invasive". Un fenomeno in aumento, addebitabile in buona parte all'attivita' umana, che solleva preoccupate attenzioni tra molti scienziati. L'introduzione di specie "estranee" in un ecosistema crea squilibri e puo' arrivare a minacciare la biodiversita': avvantaggiate dall'assenza dei loro usuali predatori (o "nemici naturali", com'e' invalso denominarli in ecologia), soppiantano le specie autoctone. Associazioni internazionali come l'Invasive Species Specialist Group, nata sotto l'egida della World Conservation Union, hanno come obiettivo la lotta radicale alla diffusione di queste specie. Nelle newsletter del gruppo si possono perfino leggere considerazioni sulla necessita' di "inculcare nell'uomo comune un senso di "odio" contro queste specie" (PR? propaganda?, credo proprio di si. Ndr).

Una strategia condivisibile? Non secondo Manfred Laubichler e Matthew Chew, storici della biologia dell'Arizona State University, che in un articolo pubblicato nelle scorse settimane su Science hanno sollevato il problema dell'uso delle metafore in ecologia. Secondo i due ricercatori, in particolare e' l'espressione "nemico naturale" che distorce la comprensione delle dinamiche naturali. Estrapolate dal contesto in cui ha origine il loro significato, le metafore possono creare una visione della natura che addirittura cozza con i principi della biologia. "Non siamo semplicemente di fronte ad un esempio lampante di evoluzione all'opera, quando una specie "invasiva" compete, soppiantandola, con una specie "autoctona"? Non e' questa competizione a portare all'adattamento?".

Laubichler e Chew si dicono perfettamente consci dell'uso inevitabile e sempre piu' massiccio che la scienza deve fare delle metafore, ma invitano gli scienziati a farne un uso pi˘ critico e accorto. "Nella nostra analisi degli articoli usciti su Nature e Science", spiega Laubichler "abbiamo rilevato un uso frequente del termine "nemici naturali", e in almeno il trenta per cento dei casi non vi era spiegazione alcuna del significato dell'espressione". Nella letteratura ecologica "nemico naturale" riassume l'ampio e diversificato numero di relazioni che va dalla predazione all'alimentazione vegetale, dal parassitismo all'infezione patogena. "Ma non si capisce quale contributo tecnico la metafora possa dare ai dibattiti in ambito ecologico", continua Laubichler, "se non come semplificazione per "far passare il messaggio". Penso che gli scienziati dovrebbero fare uno sforzo in piu'. Quello che ci preoccupa in modo particolare e' l'uso cosi' frequente di metafore bellicose in un momento storico come quello che stiamo vivendo, e la facilita' con la quale si demonizzano piante, animali e magari esseri umani "invasivi", esibendo l'etichetta di scientificita'".

"Il richiamo di Laubichler e Chew e' senz'altro degno di nota", commenta Elena Gagliasso, docente di filosofia della scienza alla Sapienza di Roma. "Va detto pero' che le metafore hanno una autonomia in gran parte non pilotabile. Negli ultimi decenni si e' molto riflettuto sul ruolo delle metafore nella scienza. Se ne e' capito cosi' l'importanza nella generazione delle teorie: alcuni termini teorici si propagano indipendentemente dalla volonta' di chi li introduce, e acquisiscono una consistenza che li rende difficilmente emarginabili". Una dinamica, questa, che caratterizza anche le scienze esatte. E nel caso dell'ecologia? "Qui l'uso frequente di metafore e' un problema nella misura in cui l'ecologia e' una scienza 'calda' in un doppio senso: per la sua recente costituzione e perche' si trova quotidianamente sotto i riflettori. La salvaguardia delle specie in pericolo, e la correlata questione delle specie 'invasive', e' una questione complessa, che andrebbe valutata caso per caso. A mio parere l'azione peggiore e piu' devastante rimane quella legata all'uso dell'ingegneria genetica, con i problemi di inquinamento genetico dei campi ogm".

 


mandato da Ivan Ingrilli il Martedì Settembre 23 2003
aggiornato il Sabato Settembre 24 2005

URL of this article:
http://www.newmediaexplorer.org/ivaningrilli/2003/09/23/filosofia_della_scienza_della_retorica.htm

 


Related Articles

La guerra degli OGM
Oggi, in Piemonte, eliminati altri 18 ettari di mais transgenico. Il pm Guariniello: "Biotech, danoso il via libera europeo" Ogm, è guerra dei ricorsi contro la distruzione dei campi Ma il ministro Alemanno avverte che dall'anno prossimo saranno aperte delle coltivazioni legali anche in Italia Un articolo di Paolo Griseri... [continua a leggere]
Luglio 14, 2003 - Ivan Ingrilli

Le bugie di Bush e Blair
Tempesta su Bush e Blair «Uranio dal Niger per Saddam», ma il dossier era falso: i democratici Usa chiedono un'inchiesta, a Londra il premier costretto a difendersi. Intanto in Iraq uccisi altri tre marines Infuriano le polemiche negli Stati uniti e in Gran Bretagna sulle motivazioni della guerra contro l'Iraq. Dopo le ammissioni della Casa bianca sul falso rapporto relativo all'uranio di Saddam Hussein, i democratici chiedono la convocazione... [continua a leggere]
Luglio 11, 2003 - Ivan Ingrilli

L'amministrazione Bush e le indagini della commissione.
La commissione bipartisan, incaricata di verificare se a seguito dell'attentato delle 2 torri, l'amministrazione Bush avesse compiuto abusi, ha tenuto ieri una conferenza stampa. Il portavoce repubblicano denuncia la difficoltà di indagare sugli abusi anche manifesti, seguiti all'attentato. In particolare sottolinea come la commissione reperisca con enormi difficoltà la documentazione richiesta e come la pretesa dell'amministrazione Bush di effettuare gli interrogatori dei funzionari solo se affiancati da membri dell'amministrazione stessa,... [continua a leggere]
Luglio 11, 2003 - Ivan Ingrilli

 

 

 


Readers' Comments


"Have patience with me, Elizabeth!" cried he, passionately. "Do not desert me, though this veil must be between us here on earth. Be mine, and hereafter there shall be no veil over my face, no darkness between our souls! It is but a mortal veil

Mandato da: Lady333 il Ottobre 14, 2005

 

Post a comment















Security code:




Please enter the security code displayed on the above grid


Due to our anti-spamming policy the comments you are posting will show up online within few hours from the posting time.



 

Il Corpo E' L'Arco, La Mente E' La Freccia, TU Sei Il Bersaglio

 

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons License.

Questo sito contiene idee, fatti e ricerche scientifiche controverse che potrebbero essere offensive per alcune persone ben educate. E' suggerita la supervisione dei genitori.
Gli scritti hanno solamente un intento informativo ed educativo. Consultare il proprio medico prima di utilizzare qualsiasi informazione trovata su questo sito. Qualsiasi materiale sotto copyright viene utilizzato senza nessun fine commerciale. Prosit. Amen.

 

495






 


Most Popular Articles

Beppe Grillo: "Disastro Italia"

Mito del Colesterolo: Nuove Linee Guida, Vecchia Propaganda Farmaceutica

Teflon: C8, PFOA uno dei tanti derivati del Fluoro

Ascorbato di potassio, studi e ricerche

Il mito del colesterolo: cosa causa infarti e cardiopatie?


Articoli pi recenti

Cina: 100 milioni soffrono la carenza di Iodio...

Chi fermera' l'egemonia delle case farmaceutiche e il controllo su scienza e salute?

Teflon: C8, PFOA uno dei tanti derivati del Fluoro

Statine, statine e ancora statine per ogni problema: l'industria farmaceutica dell'inganno

Mito del Colesterolo: Nuove Linee Guida, Vecchia Propaganda Farmaceutica


Archive of all articles on this site


Most recent comments

Alternative Medicine Message Boards

P2: Licio Gelli e Propaganda 2

Quei matti fritti con l'elettroshock...

Dr. Eugene Mallove: assassinato pioniere della Fusione Fredda

Alternative Medicine Message Boards

 

Candida International

What Does MHRA Stand For??

Bono and Bush Party without Koch: AIDS Industry Makes a Mockery of Medical Science

Profit as Usual and to Hell with the Risks: Media Urge that Young Girls Receive Mandatory Cervical Cancer Vaccine

 

Health Supreme

Multiple sclerosis is Lyme disease: Anatomy of a cover-up

Chromotherapy in Cancer

Inclined Bed Therapy: Tilt your bed for healthful sleep

 

Share The Wealth

Artificial Water Fluoridation: Off To A Poor Start / Fluoride Injures The Newborn

Drinking Water Fluoridation is Genotoxic & Teratogenic

Democracy At Work? - PPM On Fluoride

"Evidence Be Damned...Patient Outcome Is Irrelevant" - From Helke

Why Remove Fluoride From Phosphate Rock To Make Fertilizer

 

Consensus

Islanda, quando il popolo sconfigge l'economia globale.

Il Giorno Fuori dal Tempo, Il significato energetico del 25 luglio

Rinaldo Lampis: L'uso Cosciente delle Energie

Attivazione nei Colli Euganei (PD) della Piramide di Luce

Contatti con gli Abitanti Invisibili della Natura

 

Diary of a Knowledge Broker

Giving It Away, Making Money

Greenhouses That Change the World

Cycles of Communication and Collaboration

What Is an "Integrated Solution"?

Thoughts about Value-Add