Grillo Parlante by Ivan Ingrilli

Libertà Di Scelta Per La Propria Salute

Libertà Di Scelta Per La Propria Salute

Grillo Parlante

Informazioni on-line

Site Map

Ambiente

Dietro AIDS e SARS

Globalizzazione e lobbying

Liberta' di cura

Medicine Naturali e Alternative

Personaggi e Tecnologie

Veleni chimici farmaceutici

Zen&art


Archivio articoli

 

Cosa leggo, link, collaborazioni:

  GIU' LE MANI DAI BAMBINI!
  Dr. L. Pauling Therapy
  The cure for Heart disease
  Ring Salute Mentale
  Dr. Joseph Mercola
  Natural Therapies for Chronic Illness
  Bolen Report
  Progetto MEG
  Complessita'
  Cancure.org
  Medicinenon
  VIVISECTION STOP
  AEPSI
  Oss. Ita. Salute Mentale
  Psicodiessea
  Naturmedica
  Vaccinetwork
  Federazione Comilva
  Mental Healt Project
  Rocco Manzi e Tiziana Maselli
  Shirley's Cafe
  La Nuova Medicina del Dr. Ryke Geerd Hamer
  European Consumers
  Thedoctorwithin
  Living Nutrition Magazine
  Institute for Science in Society
  Free Yurko Project
  NO MORE FAKE NEWS
  Un Sacco di Canapa
  Wikipedia - free encyclopedia
  Domenico De Simone
  Open Economy
  Afimo
  PR WATCH ! ! !
  Doctoryourself
  Informationguerrilla
  Nuovi Mondi Media
  Antipredazione Organi
  SUMERIA
  Consumers for health choice
  The health freedom movement
  STOP Codex Alimentarius
  The International Council for Health Freedom
  The Coalition for Natural Health
  Citizen Voice
  National Health Federation
  MayDay
  Dr. Anthony Rees
  CBG Network
  A Capo!
  Disinformazione
  Friends of Freedom
  Voglia di Terra
  Genitori contro autismo
  Safe minds
  Dr. Breggin
  Polaris Institute
  WHALE
  Rex Research
Dr. Rath
Horowitz
Hulda Clark
Life Extension
Lawrence Lessig
Howard Rheingold
Nexus Magazine:
La Leva di Archimede
VirusMyth
La Cosmica
SARS
What Really Happened

 

Communication Agents:

 


Gennaio 22, 2004

Crescita Zero e i limiti dello sviluppo: Matrix has you!

 

 

Categories

E' incredibile come continuino a saltar fuori studi e ricerche che parlano di "catastrofi" piu' o meno naturali mentre le politiche economiche, sociali e ambientali dell'uomo continuano a svilupparsi senza tener conto di tutto questo. Insomma, non c'e' un grande interesse per il "benessere generale" e per l'ambiente: volenti o nolenti la maggior parte delle nostre "attivita'" si stanno dimostrando poco responsabili verso l'ambiente del quale - forse questo e' sfuggito a qualcuno - viviamo e questo non puo' non ripercuotersi sul benessere stesso. Basti pensare solo alla superficialita' di come "distribuiscono" Uranio in giro. Possibile che a nessuno interessi la sopravvivenza stessa del pianeta?

Spaventoso il rapporto del MIT (Massachussets Istitute of Technology) "Limits to Growth" - I limiti dello sviluppo (1972), studio commissionato dal Club of Rome (Leggi anche: "Crescita Zero", tratto da Indagine sul mondialismo) - che mette in evidenza i "problemi" della sovrappopolazione e i "limiti" del nostro pianeta. Date un occhio anche a l'ultimo resoconto (2004) del "Worldwatch Istitute"

Di seguito un articolo di Paul Brown, "Una catastrofe innaturale", trovato su disinformazione.it

Matrix ruleggia!

Una catastrofe innaturale
di Paul Brown - tratto da «Internazionale» 16 gennaio 2004

I cambiamenti climatici potrebbero provocare entro il 2050 l’estinzione di un quarto delle piante e degli animali del pianeta. Un nuovo studio lancia l’allarme. Nei prossimi cinquant’anni i cambiamenti climatici porteranno all’estinzione un quarto degli animali e delle piante terrestri: è quanto afferma il primo studio globale sugli effetti del riscaldamento climatico sull’ambiente naturale. Le proporzioni della catastrofe che incombe sul pianeta hanno sconvolto gli stessi autori della ricerca.
Stando alle loro stime, oltre un milione di specie scompariranno entro il 2050.

Una prospettiva definita “spaventosa” dallo stesso Chris Thomas, docente di biologia della conservazione all’università di Leeds, che ha coordinato questa ricerca, svolta su quattro continenti e pubblicata la settimana scorsa dalla rivista Nature. Gran parte delle perdite (oltre una specie su dieci) è ormai irreversibile a causa dei gas già rilasciati nell’atmosfera che causano il riscaldamento globale.
Tuttavia, secondo i ricercatori, intervenendo ora per ridurre l’emissione di gas serra si potrebbe evitare che molte altre specie subiscano la stessa morte. Lo studio è la prima valutazione su larga scala degli effetti dei mutamenti climatici su sei regioni biologicamente ricche del pianeta, per un totale pari al 20 per cento delle terre emerse. Durato due anni, ha richiesto la più vasta collaborazione di esperti a livello globale.

Come hanno evidenziato le ricerche svolte in Europa, Australia, America centrale e meridionale, le specie che vivono nelle regioni montuose hanno maggiori probabilità di soppravivenza dato che possono semplicemente salire di quota per stare più al fresco. Quelle delle regioni pianeggianti come Brasile, Messico e Australia, sono più vulnerabili in quanto dovrebbero spostarsi di migliaia di chilometri per trovare condizioni adatte. Gli uccelli potrebbero in teoria volare verso climi più ostili, ma gli alberi e gli habitat di cui hanno bisogno per sopravvivere non li seguirebbero. Si prevede quindi che moriranno. “I risultati sono di gran lunga peggiori di quanto pensassimo”, dice il professor Thomas, “e anzi, la nostra potrebbe essere addirittura una sottovalutazione”.

Una delle scoperte più sbalorditive è la situazione di 24 specie di farfalle in Australia: tutte, all’infuori di tre, spariranno da gran parte della loro zona di distribuzione attuale e la metà si estinguerà del tutto.
Importanti aree protette in Sudafrica, come il parco nazionale Kruger, rischiano di perdere fino al 60 per cento degli animali e delle piante. Nella regione del Cerrado, in Brasile (detta anche “savana brasiliana”), che occupa un quinto del paese, rischia di estinguersi quasi il 70 per cento delle 163 specie di alberi studiate. Molte delle piante che crescono in questa savana si trovano solo qui.
I ricercatori sono arrivati alla conclusione che tra le 1.700 e le 2.100 di queste specie (cioè tra il 39 per cento e il 48 per cento del totale) scompariranno. In Europa, il continente meno colpito dal cambiamento del clima, i tassi di sopravvivenza previsti sono migliori ma, secondo le stime più pessimistiche delle variazioni climatiche, un quarto degli uccelli rischia di estinguersi, e la stessa fine farà tra l’11 e il 17 per cento delle piante.

Intervenire subito
Secondo J. Alan Pounds e Robert Puschendorf, autori di studi sull’estinzione delle rane in Costa Rica legate al cambiamento climatico, l’équipe di Thomas è stata “ottimista”: se avesse preso in considerazione altri fattori, oltre all’aumento della temperatuta, probabilmente le estinzioni previste sarebbero state ancora più ingenti. “Il rischio di estinzione aumenta via via che il riscaldamento globale interagisce con altri fattori, come la modificazione del paesaggio, le invasioni di specie più adattabili e l’accumulo di anidride carbonica; il tutto finisce per sconvolgere le comunità e le interazioni negli ecosistemi”.

Lo studio afferma, inoltre, che se l’umanità continuerà a bruciare petrolio, carbone e gas al ritmo attuale, fino a un terzo di tutte le forme di vita saranno condannate a sparire entro il 2050. Il professor Thomas sostiene che è urgente abbandonare subito l’economia basata sul carbonio:”E’ possibile ridurre drasticamente i gas serra nell’atmosfera e questa ricerca dimostra perentoriamente che dobbiamo farlo al più presto. Se riuscissimo a stabilizzare il clima e a invertire la tendenza al riscaldamento, potremmo salvare molte specie: ma dobbiamo intervenire subito”.

Altri riferimenti: "Sviluppo Sostenibile"

 


mandato da Ivan Ingrilli il Giovedì Gennaio 22 2004
aggiornato il Sabato Settembre 24 2005

URL of this article:
http://www.communicationagents.com/ivaningrilli/2004/01/22/crescita_zero_e_i_limiti_dello_sviluppo_matrix_has_you.htm

 


Related Articles

Uranio impoverito meglio del Viagra
di Sara Flounders (tradotto da Marco Fiocco per Nuovi Mondi Media)Il numero di veterani invalidi è incredibilmente alto. La maggior parte di essi sono nel pieno dei trent’anni e dovrebbero godere di ottima salute. Prima di inviare le truppe nel Golfo, l’esercito aveva già scartato quelli con problemi di asma, diabete, problemi cardiaci, cancro e difetti di nascita. L’associazione dei veterani americani della guerra del golfo (AGWVA) riferisce che i... [continua a leggere]
Settembre 3, 2003 - Ivan Ingrilli

Anidrite Carbonica, Bush: inquinamento? Marlboro!
di Andrew Gumbel (tradotto da Barbara Cantelli per Nuovi Mondi Media)L’Amministrazione Bush ha decretato che l’anidride carbonica emessa dalle industrie, causa principale del riscaldamento globale, non è inquinante.[Quando ci libereremo di questi cialtroni criminali che sostengono di proteggere la nostra salute, sicurezza, "democraxia" e liberta'? non ne abbiamo ancora abbastanza? Quante umiliazioni il nostro intelletto dovra' subire ancora per riscattare la sua dignita'? Parliamo di conseguenze globali che riguardano... [continua a leggere]
Settembre 3, 2003 - Ivan Ingrilli

Fluoro: controllo mentale delle masse.
Uno studio pubblicato in questi giorni parla della diminuizione del QI nei bambini relativo all'assunzione di fluoro. Di seguito un bellissimo articolo riportante alcuni dati storici e i prodotti nella quale viene impiegato il fluoro: ponete attenzione per QUALI prodotti viene utilizzato e soprattutto per il tipo di UTILIZZO che hanno tali prodotti. Chi ci guadagna dal mito del fluoro? Spunta di nuovo la IG-FARBEN, che rientri tutto nel grande... [continua a leggere]
Agosto 30, 2003 - Ivan Ingrilli

 

 

 


Readers' Comments

Post a comment















Security code:




Please enter the security code displayed on the above grid


Due to our anti-spamming policy the comments you are posting will show up online within few hours from the posting time.



 

Il Corpo E' L'Arco, La Mente E' La Freccia, TU Sei Il Bersaglio

 

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons License.

Questo sito contiene idee, fatti e ricerche scientifiche controverse che potrebbero essere offensive per alcune persone ben educate. E' suggerita la supervisione dei genitori.
Gli scritti hanno solamente un intento informativo ed educativo. Consultare il proprio medico prima di utilizzare qualsiasi informazione trovata su questo sito. Qualsiasi materiale sotto copyright viene utilizzato senza nessun fine commerciale. Prosit. Amen.

 

889






 


Most Popular Articles

Beppe Grillo: "Disastro Italia"

Mito del Colesterolo: Nuove Linee Guida, Vecchia Propaganda Farmaceutica

Teflon: C8, PFOA uno dei tanti derivati del Fluoro

Ascorbato di potassio, studi e ricerche

Il mito del colesterolo: cosa causa infarti e cardiopatie?


Articoli più recenti

Cina: 100 milioni soffrono la carenza di Iodio...

Chi fermera' l'egemonia delle case farmaceutiche e il controllo su scienza e salute?

Teflon: C8, PFOA uno dei tanti derivati del Fluoro

Statine, statine e ancora statine per ogni problema: l'industria farmaceutica dell'inganno

Mito del Colesterolo: Nuove Linee Guida, Vecchia Propaganda Farmaceutica


Archive of all articles on this site


Most recent comments

Alternative Medicine Message Boards

P2: Licio Gelli e Propaganda 2

Quei matti fritti con l'elettroshock...

Dr. Eugene Mallove: assassinato pioniere della Fusione Fredda

Alternative Medicine Message Boards

 

Candida International

What Does MHRA Stand For??

Bono and Bush Party without Koch: AIDS Industry Makes a Mockery of Medical Science

Profit as Usual and to Hell with the Risks: Media Urge that Young Girls Receive Mandatory Cervical Cancer Vaccine

 

Health Supreme

European Food Safety Authority cherry picks evidence - finds Aspartame completely safe

Did Aspartame kill Cory Terry?

Retroviral particles in human immune defenses - is AIDS orthodoxy dead wrong?

 

Share The Wealth

Drinking Water Fluoridation is Genotoxic & Teratogenic

Democracy At Work? - PPM On Fluoride

"Evidence Be Damned...Patient Outcome Is Irrelevant" - From Helke

Why Remove Fluoride From Phosphate Rock To Make Fertilizer

FOFI Codex Meeting Report On Labelling May 9 - 13, 2011

 

Consensus

Islanda, quando il popolo sconfigge l'economia globale.

Il Giorno Fuori dal Tempo, Il significato energetico del 25 luglio

Rinaldo Lampis: L’uso Cosciente delle Energie

Attivazione nei Colli Euganei (PD) della Piramide di Luce

Contatti con gli Abitanti Invisibili della Natura

 

Diary of a Knowledge Broker

Giving It Away, Making Money

Greenhouses That Change the World

Cycles of Communication and Collaboration

What Is an "Integrated Solution"?

Thoughts about Value-Add